Massimo Donadi (Idv): “Il futuro dell’Italia è appeso a un vertice. Ma è il pranzo delle beffe” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Massimo Donadi (Idv): “Il futuro dell’Italia è appeso a un vertice. Ma è il pranzo delle beffe”

PDL-LEGA

Il capogruppo dell’Italia dei valori, Massimo Donadi, analizza l’attuale situazione politica sul suo blog con particolare riferimento al vertice che si sta tenendo in queste ore ad Arcore tra Silvio Berlusconi e Umberto Bossi. “Il futuro dell’Italia è appeso a un vertice. E ai ricatti della Lega. Siamo a questo ormai”.
“Oggi è previsto il vertice Pdl Lega. In giornata – osserva Donadi – si saprà di più. Ma cosa c’è da sapere’ cosa si possono inventare? La riforma fiscale? Ma per favore. I ministeri al Nord? Più che un ricatto leghista è una fesseria. Vogliono ‘costringere’ Tremonti ad allentare i cordoni della borsa? E sinora dov’era il superministro dell’Economia, a chi rispondeva? Il problema vero è che il governo non c’è e la coalizione che lo sostiene di fatto non esiste più. Il tutto mentre l’Italia sconta gli effetti di una pesante crisi economica. In queste condizioni non possiamo certo permetterci un governo a mezzo servizio. Altro che vertici e pranzi di Arcore. Qui serve una svolta vera, radicale. Si è già perso troppo tempo, col risultato di far impantanare e stangare sempre di più l’economia. Il centrosinistra – conclude l’esponente dell’Idv – deve essere pronto al voto e capace di presentare subito l’alternativa di governo agli italiani. Basta con le alchimie politiche, i tatticismi. Si riparta dall’asse Idv-Pd-Sel, già premiato dagli elettori, e si lavori sul programma. Non c’è tempo da perdere”.

 

Scrivi una replica

News

Cybersicurezza, Palazzo Chigi: «Nell’attacco non sono stati colpiti settori critici»

«In merito all’attacco hacker verificatosi su scala mondiale, la riunione tenuta stamane a Palazzo Chigi, coordinata dal Sottosegretario con la delega alla Cybersecurity Alfredo Mantovano,…

6 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Benzinai, sanzioni da 200 a 200mila euro per chi viola gli obblighi di comunicazione dei prezzi

Sanzioni da 200 a 2mila euro, a seconda del fatturato, per chi viola gli obblighi di comunicazione ed esposizione dei prezzi dei carburanti. E’ quanto…

6 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Carburanti, prezzi ancora in calo

Nonostante l’embargo al petrolio russo continuano a calare i prezzi dei carburanti. Nel dettaglio, in base all’elaborazione di Qe dei dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi…

6 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »

Terremoto Turchia-Siria, Zelensky: «Pronti a fornire assistenza»

«Siamo al fianco del popolo turco in questo momento difficile. Siamo pronti a fornire l’assistenza necessaria per superare le conseguenze del disastro», ha dichiarato Zelensky…

6 Feb 2023 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia