SOS Rinnovabili: “Difficilmente questo governo potrà sviluppare le rinnovabili” | T-Mag | il magazine di Tecnè

SOS Rinnovabili: “Difficilmente questo governo potrà sviluppare le rinnovabili”

ENERGIA

“L’impegno della società civile e dei movimenti ha rappresentato il motore principale del voto sui referendum per nucleare, acqua e legittimo impedimento. SOS Rinnovabili ha messo in campo tutte le sue forze – la sua rete, le pagine dei social network, le decine di migliaia di persone che avevano firmato l’appello contro le politiche del governo contro l’energia del sole e del vento – per mobilitare il popolo delle rinnovabili, che si era ritrovato e riconosciuto nella battaglia contro il decreto romani e il Quarto Conto Energia”.

Ma oggi, avverte il movimento per le rinnovabili nato e cresciuto nella rete, non si può certo abbassare la guardia. “Ora che il vento è cambiato, il Governo si affretta ad assicurare, per bocca del ministro Romani, che l’esecutivo lavora da tempo a un piano energetico per lo sviluppo delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Non è vero. Il governo ha lavorato e lavora da tempo per sbarrare la strada alle rinnovabili, in favore prima del nucleare, del carbone e del gas e d’ora in avanti in favore del carbone e del gas”.

Occorre azzerare il decreto Romani e il Quarto Conto Energia, ripartire da zero: “si dice – spiega SOS Rinnovabili – che il ministro delle Sviluppo Economico stia riunendo il gabinetto. Così non va: non vogliamo un altro piano raffazzonato, vogliamo una Conferenza nazionale che faccia i conti con la nuova situazione, che ridefinisca l’obiettivo dei 45 miliardi che erano stati destinati al nucleare. Ma il Governo che ha fatto il quarto conto energia sotto la dettatura delle oligarchie dei fossili difficilmente potrà tenere fede ai proclami della prima ora”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 178,5 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 178.554.302. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

21 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Svezia, il Parlamento sfiducia il premier Lofven

Il primo ministro svedese, il socialdemocratico Stefan Lofven, è stato sfiduciato questa mattina in un voto in Parlamento: si tratta del primo nella storia politica…

21 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bielorussia, Borrell: «Sanzioni a 86 persone e 4 compagnia»

«Stamani con i ministri degli Esteri dell’Unione europea avremo un incontro con la leader dell’opposizione bielorussa, Svetlana Tikhanovskaya, che spiegherà la situazione nel Paese e…

21 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, regionali flop: trionfano i gollisti. Male Le Pen e Macron

Nella prima giornata delle regionali in Francia, a trionfare sono i neogollistti di Les Republicains, vincitori del primo turno di ballottaggio con il 28,4% dei…

21 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia