Bossi è in cerca di una soluzione di Commodo | T-Mag | il magazine di Tecnè

Bossi è in cerca di una soluzione di Commodo

Che farà Bossi a Pontida? Mostrerà il pollice verso o alzerà il dito medio? Berlusconi aspetta di sapere

Certo che alla domanda “il governo tiene?”, il gesto del pollice verso non poteva che far presagire un colpo di frusta neanche troppo inaspettato. Però la risposta di Bossi è stata prontamente chiarita da un portavoce della Lega Nord che ha precisato come in verità quello del Senatùr sia stato piuttosto un modo dei suoi per dire che non aveva intenzione alcuna di rispondere alle domande dei giornalisti. Smentite a parte, restano le due reazioni contrapposte. Il premier, alla medesima domanda, aveva in mattinata ostentato sicurezza. Qualche ora più tardi il leader del Carroccio ha fatto il tipico gesto con cui gli imperatori romani condannavano a morte lo sconfitto di turno. Ora è assai probabile che davvero Bossi non volesse intendere quello che in un primo momento era apparso così lapalissiano. Ma i malumori della Lega Nord sono evidenti a tutti. Roberto Maroni, proprio oggi, ha invitato i cronisti, e non solo loro, a seguire gli sviluppi di domenica: “Vi rimando a Pontida, Berlusconi ascolterà attentamente”. Sarà dal palco allestito sul pratone, infatti, che la Lega dirà la sua sulla tenuta della maggioranza e sulle recenti sconfitte elettorali. E a rincarare la dose in questo senso è stato Roberto Castelli: “Il governo è in difficoltà e Pontida sarà un esame insieme con i nostri militanti per rilanciare l’azione della Lega e possibilmente l’azione del governo”.
I mal di pancia ci sono, inutile negarlo. Alle batoste rimediate alle ultime consultazioni, il Carroccio ha sempre risposto con un silenzio tombale intervallato dalle lunghe riunioni dei maggiori esponenti nella sede milanese di via Bellerio. La base del partito non sembra più convinta dell’alleanza con Berlusconi (il quale viene considerato il maggiore responsabile di una tale perdita di consensi) e il tira e molla sulla questione del decentramento e del relativo spostamento di alcuni ministeri al nord non ha aiutato affatto. Tutto ciò sembra certificare un’imminente crisi in seno alla maggioranza. È vero, però, che è ancora presto per i pronostici o per decretare fino a che punto la Lega sia disposta a premere sull’acceleratore. La tappa a Pontida sarà dunque di vitale importanza per il Carroccio: a Roma giungeranno delle richieste forti e chiare e probabilmente qualche ultimatum condito dalle espressioni colorite del leader leghista. Il famoso pratone, infatti, è anche un ricettacolo di rituali e gestualità. Bossi potrebbe rifare il pollice verso o magari alzare di nuovo il dito medio. In entrambi i casi, stavolta, non un segnale positivo per Berlusconi.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, oltre 176 milioni di casi nel mondo

I casi di coronavirus a livello globale hanno superato oggi la soglia dei 176 milioni, stando al bollettino aggiornato della Johns Hopkins University. Secondo l’università…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Putin: «Infondate accuse americane su cyberattacchi»

Per Joe Biden la Russia rappresenta una nuova sfida. Vladimir Putin “risponde”, in un’intervista a Nbc che le accuse americane secondo cui hacker russi o…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cina: “Dal G7 ingerenza, bugie e accuse infondate”

“Bugie, voci e accuse infondate nel corso del club dei Sette Grandi del mondo”. Lo ha affermato l’ambasciata della Cina nel Regno Uniti. “Il G7…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, da oggi 40 milioni di persone in zona bianca. Draghi: “Quarantena per arrivi da Gb in caso di aumento contagi”

Dalla giornata di lunedì 14 giugno 40milioni di persone si troveranno in zona bianca, tornando cosi gradualmente ad una vita normale, mantenendo comunque mascherine e…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia