Google Plus, il social network che nasce più attento di Facebook ai diritti civili | T-Mag | il magazine di Tecnè

Google Plus, il social network che nasce più attento di Facebook ai diritti civili

INTERNET
di Astrid N. Maragò

Google Plus, il social network progressista. Mentre la piattaforma di Mark Zuckerberg solo di recente ha aperto uno spiraglio e ha consentito alle coppie etero e omosessuali conviventi di vedere la propria situazione sentimentale riconosciuta tra gli status del profilo, Google Plus nasce già sotto il segno di una diversa politica. A differenza di Facebook, che lo ha reso possibile peraltro solo in alcuni paesi, nel social lanciato da Google è universalmente possibile scegliere di default la voce “convivente” tra le impostazioni sulle informazioni personali.
Questo dettaglio non rappresenta un particolare trascurabile se consideriamo che da mesi pullulano i gruppi che su Facebook chiedono a Mark Zuckerberg il riconoscimento delle unioni civili o comunque delle convivenze. Qui in Italia, ad esempio, il gruppo “Chiediamo a Facebook anche per l’Italia l’opzione coppia di fatto” che è stato ideato da Aurelio Mancuso, presidente di Arcigay e dell’associazione per i diritti civili Equality Italia, conta oggi circa 4300 membri.
E’ certamente prematuro domandarsi, ad oggi, se questo essere più sensibile ai diritti civili di Google Plus porterà ad una migrazione sostanziale di una fetta degli utenti Facebook in favore del social dell’azienda di Mountain View. O se magari, per allinearsi alla concorrenza, Zuckerberg deciderà di accogliere le richieste degli utenti e creare l’opzione “coppia di fatto”.
In ogni caso, è già guerra aperta: Google Plus ha poche ore di attività, ed è già chiuso per surplus di iscrizioni.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, Biden: «C’è un enorme interesse per avere un grande rapporto con Nato e Ue»

«C’è un enorme interesse per avere un grande rapporto con la NATO e l’Ue». Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, incontrando…

15 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Il virus è più rapido dei vaccini»

«Il virus si sposta più rapidamente della distribuzione mondiale dei vaccini». A denunciarlo il direttore generale dell’Oms, Adhanom Ghebreyesus, invitando i Paesi produttori un maggiori…

15 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, negli Usa 10mila nuovi casi: la California lo Stato più colpito dalla pandemia

Gli Stati Uniti nelle ultime 24 ore hanno registrato 193 decessi e 10.800 nuovi casi.  La California è ora lo stato più colpito dalla pandemia…

15 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cina contro la Nato: “Esagerate con la teoria della minaccia”

“La Nato vuole creare scontri”. E’ l’accusa lanciata dalla Cina in seguito all’accordo raggiunto dagli alleati occidentali su un’azione comune di contrasto alle politiche, spesso…

15 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia