Il primo discorso di Alfano da segretario: “Non abbiamo fretta di lasciti né di eredità” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il primo discorso di Alfano da segretario: “Non abbiamo fretta di lasciti né di eredità”

PDL

“A 23 anni vidi in tv un imprenditore che aveva il sole in tasca, sentii una musica, un jingle e vidi un uomo che mi spinse alla mia prima campagna elettorale, che mi spinse ad aderire a Forza Italia. Lo decisi unilateralmente, senza parlare con Berlusconi, perché lui lo vedevo in televisione, lo vidi in quello splendido annuncio del gennaio del 1994. Credevo in quell’uomo e in quella musica”. Con queste parole Angelino Alfano ha esordito nel suo primo discorso da segretario politico del Pdl, dopo l’acclamazione avvenuta durante il Consiglio nazionale del partito a Roma.
Alfano ha poi trattato diversi temi, dal bipolarismo, alla manovra e al fisco passando per il Mezzogiorno e anche per la famiglia, il fine vita e la scuola. Alfano ha poi aperto agli “amici del centro” nel contesto di “una grande costituente popolare con chi vuole lanciarsi su questa strada con noi” nella prospettiva del Ppe, ma non ha chiesto risposte immediate in quanto non si tratta di un “telequiz” ma di un processo delicato.
Rivolgendosi poi al premier, Afano lo ha esortato a non lasciare: “Non abbiamo alcuna fretta di lasciti né di eredità, ma della sua voglia politica di vincere ancora con lei nel 2013”. Tuttavia, ha osservato ancora Alfano in riferimento al premier, “lei ha sempre detto che il Pdl è un partito monarchico e anarchico. Ebbene, lei si è annoiato a fare il monarca, gli altri non si sono annoiati a fare gli anarchici. Occorre creare un meccanismo semplice di regole e sanzioni. Non è possibile che uno cui non piace il candidato sindaco del Pdl si fa una lista ‘Coca cola’ e si candida da solo. Se vuole farlo, poi continua fuori dal Pdl”.
Infine Alfano ha annunciato che si dimetterà da ministro della Giustizia non appena verrà approvato il codice antimafia.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, quarantena e tampone obbligatori per chi viene in Italia dal Regno Unito

Quarantena obbligatoria di 5 giorni con obbligo di tampone per chi arriva in Italia dal Regno Unito. Lo prevede un’ordinanza firmata dal ministro della Salute,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, dal 26 giugno via obbligo mascherine all’aperto

Anche la Spagna, come la Francia alcuni giorni fa, ha annunciato che a breve toglierà l’obbligo di mascherina all’aperto. A riferirlo il premier Pedro Sanchez,…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, Trump: «Deciderò se ricandidarmi dopo elezioni midterm»

L’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è tornato a parlare non escludendo una sua ricandidatura nel 2024, ipotesi di cui si discute da tempo.…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Novara, sindacalista muore investito da un camion durante una manifestazione

Adil Belakhdim, 37 anni, coordinatore interregionale dei SiCobas, è morto questa mattina investito da un camion. L’episodio è avvenuto davanti ai cancelli della Lidl di…

18 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia