Sempre più liberi professionisti e collaboratori nel settore. Ma guadagnano poco | T-Mag | il magazine di Tecnè

Sempre più liberi professionisti e collaboratori nel settore. Ma guadagnano poco

GIORNALISTI

In Italia ci sono sempre più liberi professionisti e collaboratori, nel settore giornalistico. Peccato però che guadagnino poco. E il rischio più grande è quello di un trattamento pensionistico inadeguato. A denunciarlo sono stati Maurizio Andriolo e Tommaso Costantini, rispettivamente vicepresidente e direttore generale dell’Inpgi, in occasione dell’audizione informale in commissione Cultura della Camera sulla proposta di legge per la promozione dell’equità contributiva nel lavoro giornalistico. A detta dell’istituto di previdenza servirebbero interventi mirati: “Ben venga tutto ciò che può dare maggior reddito professionale e, di conseguenza, una migliore pensione” a questa categoria di giornalisti “a ridotta retribuzione e ridotta copertura previdenziale”.

 

Scrivi una replica

News

Cina: “Dal G7 ingerenza, bugie e accuse infondate”

“Bugie, voci e accuse infondate nel corso del club dei Sette Grandi del mondo”. Lo ha affermato l’ambasciata della Cina nel Regno Uniti. “Il G7…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, da oggi 40 milioni di persone in zona bianca. Draghi: “Quarantena per arrivi da Gb in caso di aumento contagi”

Dalla giornata di lunedì 14 giugno 40milioni di persone si troveranno in zona bianca, tornando cosi gradualmente ad una vita normale, mantenendo comunque mascherine e…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

G7: “Chiarezza su provenienza del coronavirus”

Nel G7, i grandi hanno chiesto all’Oms di poter agire in maniera tempestiva e trasparente sull’origine del Covid. Biden ha dichiarato che il mondo ancora…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: “Rivaluteremo accordo con la Cina sulla Via della Seta”

“L’Italia rivaluterà l’accordo con la Cina sulla Via della Seta”. A dirlo è stato il premier italiano, Mario Draghi al termine del vertice di Carbis…

14 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia