Zuckerberg censura la copertina di Nevermind dei Nirvana per violazione dei termini d’uso | T-Mag | il magazine di Tecnè

Zuckerberg censura la copertina di Nevermind dei Nirvana per violazione dei termini d’uso

FACEBOOK
di Astrid N. Maragò

Marc Zuckerberg è ormai a un passo dal guadagnarsi il titolo di moralista dell’anno. In diverse occasioni, infatti, la politica di Facebook si è distinta per il rigore utilizzato nel trattare questioni moralmente sensibili. Non da ultimo, il caso della censura della copertina dell’album Nevermind dei Nirvana.
Sulla cover è raffigurato un neonato che nuota nudo in piscina, e secondo l’azienda di Zuckerberg questa immagine risulterebbe lesiva dei “termini d’uso” dei servizi forniti da Facebook e tale da necessitare della rimozione.
La regola del social network, interpretata alla lettera, infatti sancisce che non sono ammesse all’interno del network «foto che offendano un individuo o un gruppo, che mostrino nudi, uso di droghe, o altre violazioni dei termini d’uso». Poco male, dato che il protagonista dello scatto e oggi ventenne Spencer Elden si è definito non affatto offeso e al contrario divertito da questa vicenda che lo vede protagonista incolpevole.
Trattandosi di una foto artistica e per di più allegata a un’opera discografica, la questione della censura ci sembra piuttosto paradossale. Così come ci sembra paradossale che le polemiche che investirono la famosissima copertina all’uscita del disco capolavoro della band di Kurt Cobain nel ’91 siano sopravvissute fino a oggi.
«Se vi sconvolge tanto, sotto sotto, siete dei pedofili»: questa la risposta secca e provocatoria che il cantante dei Nirvana diede all’epoca ai suoi detrattori.
Senza lasciarsi andare a facili polemiche basterebbe ricordare semplicemente a Mark Zuckerberg che, come scriveva Manzoni, omnia munda mundis.

 

Scrivi una replica

News

Bce: “Ripresa si rafforza ma rimane l’incertezza legata alle varianti”

“L’economia dell’area euro sta gradualmente ripartendo ed è atteso un netto miglioramento nella seconda metà del 2021, via via che i progressi nelle campagne di…

24 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Taiwan: “Dobbiamo prepararci ad un possibile conflitto con la Cina”

“Taiwan deve prepararsi ad un possibile conflitto armato con la Cina”. Lo ha affermato il ministro degli Esteri taiwanese, Joseph Wu, citando la crescente intimidazione…

24 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Miami, crolla palazzo condominiale: si temono diverse vittime

A Miami, più precisamente a Surfside, è crollato un palazzo condominiale nel corso della notte dì mercoledì 23 giugno. Al momento non è ancora chiaro…

24 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, ultima dichiarazione della Merkel al Bundestag

Nella giornata di giovedì 24 giugno, Angela Merkel ha sostenuto la sua ultima dichiarazione governativa al Bundestag, dopo 16 anni da cancelliera. L’ultimo discorso è…

24 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia