SE LA POLITICA E’ FATTA SOLO DI CASE | T-Mag | il magazine di Tecnè

SE LA POLITICA E’ FATTA SOLO DI CASE

di Andrea Ferraretto

Un osservatore esterno potrebbe pensare che l’Italia sia un paese dove ciò che conta sono solo le case. Un anno fa tutto ruotava attorno alle indiscrezioni e alla ricerca spasmodica del proprietario occulto di un appartamento a Montecarlo. Oggi, nulla è cambiato, tranne l’indirizzo dell’appartamento affittato da un parlamentare che ospita a sua volta un ministro, preoccupato di sfuggire a spioni e occhi indiscreti. Nel frattempo la Regione Lazio è alle prese con il Piano Casa, una piccola soluzione furbetta per accontentare qualcuno e far cassa (forse). In mezzo il nulla.

La crisi del debito pubblico, la pressione dei mercati, la necessità di una manovra che, giornalisticamente parlando, continua a essere definita “lacrime e sangue”, con la necessità, però, di aggiungere lacrime e sangue dei soliti fessi che pagano le tasse e vorrebbero avere uno Stato in grado di garantire servizi efficienti. In mezzo qualcosa in più del nulla: un Parlamento travolto da indagini e scandali, con parlamentari arrestati e indagati. Ma, senza nulla togliere, è pur significativo registrare che lo stesso Parlamento resterà chiuso, per vacanze, fino al 12 settembre. L’Italia, intanto, si prepara a una grande partita a Monopoli, con chi acquista case e palazzi, chi li ristruttura, chi li vende. Peccato che poi, a rimetterci, siano gli italiani, che si ritroveranno più poveri e travolti dalla crisi che nessuno è in grado di affrontare.

PS

Quando si dice che la soluzione è peggiore del problema: di fronte alle polemiche è stato deciso di anticipare di una settimana la riapertura del Parlamento. La considerazione è la stessa se si riflette sulla leggerezza di chi ha dapprima preso la decisione di fissare al 12 settembre la data: una separazione netta tra i problemi dell’Italia e l’incapacità della politica di affrontare la crisi.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 41,8 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 41.809.596. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre cento accademici hanno chiesto misure restrittive più drastiche al governo

Oltre cento scienziati e docenti universitari hanno scritto un appello al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e a quello del Consiglio, Giuseppe Conte. Nella lettera,…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Negli Stati Uniti, con il coronavirus persi 2,5 milioni di anni di potenziale vita umana»

Circa 2,5 milioni di anni di potenziale vita umana. A tanto ammonta il “costo” del coronavirus negli Stati Uniti. La stima è contenuta in uno…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito e Giappone firmano accordo commerciale

È stato siglato oggi il primo accordo commerciale post-Brexit per il Regno Unito. Si tratta dell’intesa con il Giappone (firma avvenuta a Tokyo, presente per…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia