La Farnesina conferma: rapiti quattro giornalisti italiani in Libia | T-Mag | il magazine di Tecnè

La Farnesina conferma: rapiti quattro giornalisti italiani in Libia

La Farnesina ha confermato che quattro giornalisti italiani sono stati rapiti questa mattina da uomini fedeli di Gheddafi. Sono due del Corriere della Sera, uno della Stampa e uno di Avvenire. Il ministro degli Esteri ha già attivato tutti i canali diplomatici per intervenire. I giornalisti sono Elisabetta Rosaspina e Giuseppe Sarcina (Corriere), Domenico Quirico (La Stampa) e Claudio Monici (Avvenire).

 

1 Commento per “La Farnesina conferma: rapiti quattro giornalisti italiani in Libia”

  1. […] i quattro giornalisti italiani  (Elisabetta Rosaspina e Giuseppe Sarcina, Corriere; Domenico Quirico, La Stampa; Claudio […]

Scrivi una replica

News

Inl: “Nel 2020 sono state 42mila le dimissioni di neogenitori: 77% sono donne”

“Nel 2020 ci sono state 42.000 dimissioni di genitori di bambini da zero a tre anni con un calo del 18% rispetto al 2019. Le…

22 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, positivo il ministro della Salute brasiliano. È stato a contatto con Johnson e Guterres

Il ministro della Salute brasiliano, Marcelo Queigora, è risultato positivo al coronavirus nel corso della sua spedizione a New York , dove ha seguito l’Assemblea…

22 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella firma il decreto Green pass: in vigore dal 15 ottobre al 31 dicembre

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto Green pass che prevede il blocco dello stipendio ma non la sospensione dal lavoro. Dal…

22 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

I Talebani hanno chiesto di parlare all’Assemblea Onu

 In una lettera al segretario generale Antonio Guterres, il ministro degli Esteri dei Talebani, Amir Khan Muttaqi, ha chiesto di prendere la parola nell’Assemblea generale…

22 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia