Siria, il regime “obbliga” il vignettista al silenzio | T-Mag | il magazine di Tecnè

Siria, il regime “obbliga” il vignettista al silenzio

Il fatto che gli abbiano oscurato il sito (www.ali-ferzat.com) è, alla fine, il danno minore. Il celebre vignettista siriano Ali Ferzat, reo di avere rappresentato il presidente Assad che faceva l’autostop con Gheddafi, è stato intercettato dagli agenti dei servizi di sicurezza di Damasco e picchiato (alcuni organi di informazione riferiscono di mani spezzate al fine di ridurlo al silenzio). Un avvertimento, insomma, affinché smetta di disegnare le sue vignette. “Le nostre vite sono in pericolo”, ha commentato Ferzat. Nelle ultime 24 ore, fanno intanto sapere gli attivisti, in Siria a causa delle proteste spesso represse nel sangue avrebbero perso la vita almeno quindici persone.

 

1 Commento per “Siria, il regime “obbliga” il vignettista al silenzio”

  1. […] vignettista siriano, Ali Ferzat, al quale erano state spezzate le mani al fine di “zittirlo” ha pubblicato sul suo sito un nuovo disegno che ha tutta l'aria di essere […]

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Gentiloni: «Nel quarto trimestre, ci sarà un significativo rallentamento dell’economia»

Le misure restrittive introdotte per contenere la diffusione del coronavirus «sono sfortunatamente necessarie ancora una volta per appiattire la curva» dei contagi anche se probabilmente…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ecdc: in Belgio più alto tasso di contagi

Secondo quanto calcolato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), è il Belgio il paese ad avere ora il più…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, sciopero di 24 ore dei medici

La situazione legata alla gestione della pandemia in Spagna non registra ancora miglioramenti e i medici spagnoli hanno indetto uno sciopero di 24 ore per…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, confermata dal Senato la nomina di Barrett alla Corte Suprema

Il Senato ha confermato la nomina della giudice Amy Coney Barrett alla Corte Suprema (Barrett ha giurato nella notte). Un via libera che ora porta…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia