Wikileaks pubblica l’intero archivio senza “l’aiuto” dei giornali. Ecco la nota di protesta | T-Mag | il magazine di Tecnè

Wikileaks pubblica l’intero archivio senza “l’aiuto” dei giornali. Ecco la nota di protesta

Wikileaks, l’organizzazione di Julian Assange, ha pubblicato venerdì l’intero archivio, qualcosa come 251 mila documenti. Ma stavolta, a differenza di altre, ad alzare il tiro è stata la decisione di Assange e dei suoi di pubblicare tutto senza omissis e, soprattutto, senza l’ausilio dei giornali “partner”. Il punto è che molti dei nomi presenti all’interno dei dispacci della diplomazia appartengono a persone ora, probabilmente, esposte a rischi. Per questa ragione i giornali collaboratori hanno criticato aspramente Wikileaks (ma c’è chi sostiene maliziosamente che la stampa abbia reagito in questo modo perché “scavalcata” dall’organizzazione). Si legge, infatti, nella nota congiunta del New York Times, El Pais, Der Spiegel, Le Monde e Guardian: “Deploriamo la decisione di Wikileaks di pubblicare in modo integrale i cable del Dipartimento di Stato, che può mettere le loro fonti a rischio. I nostri precedenti accordi con Wikileaks si basavano sul fatto che avremmo pubblicato solo documenti revisionati e opportunamente editati. Continuiamo a difendere quel modello di collaborazione. Non possiamo però difendere la superflua pubblicazione dei dati integrali – e anzi, la condanniamo. La decisione di pubblicare i documenti integrali è stata di Julian Assange, sua e sua soltanto”.

 

Scrivi una replica

News

Ucraina, Zelensky: «Presenteremo una domanda di adesione rapida alla Nato»

L’Ucraina ha presentato domanda di adesione rapida alla Nato. Lo ha annunciato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, intervenendo al termine di una riunione del Consiglio…

30 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Russia, Putin ha annunciato l’annessione di quattro regioni ucraine

La Russia ha annunciato l’annessione di Donetsk, Luhansk, Zaporizhzhia e Kherson, quattro regioni ucraine parzialmente occupate dall’esercito russo. «Ci sono quattro nuove regioni in Russia»,…

30 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Imperia è la città italiana dove si vive meglio dal punto di vista climatico»

Imperia è la città italiana dove si vive meglio dal punto di vista climatico, a Milano invece è possibile osservare meglio gli effetti del cambiamento…

30 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Uragano Ian in Florida: ci sono almeno 13 vittime

Sono almeno 13 le vittime legate al passaggio dell’uragano Ian in Florida. Il numero sembrerebbe destinato ad aumentare.…

30 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia