Il tragico bilancio dell’ONU. Dall’inizio delle rivolte, in Siria sono morte oltre 2600 persone | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il tragico bilancio dell’ONU. Dall’inizio delle rivolte, in Siria sono morte oltre 2600 persone

Navi Pillay, alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, all’apertura della Diciottesima sessione del Consiglio dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite, ha comunicato un tragico bilancio: “Per quanto riguarda la Siria, secondo fonti attendibili sul posto, il numero delle persone uccise dall’inizio delle violenze, a metà marzo, è di almento 2600”

 

Scrivi una replica

News

Commissione Ue: “Nel 2021 salirà ancora il debito pubblico italiano, ma calerà nel 2022”

Il debito pubblico italiano continua a salire nel 2021 “a causa del protrarsi del sostegno pubblico all’economia, ma poi comincerà a scendere dal 2022”. Lo ha…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gaza, 53 morti per raid israeliani

Si continua ad aggravare il bilancio dei palestinesi rimasti uccisi a Gaza dopo i ripetuti attacchi israeliani, che hanno provocato fin qui 53 morti. Tra…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Commissione Ue: “Pil Italia in rialzo nel 2021 del 4,2%”

“Le vaccinazioni e l’allentamento delle restrizioni stanno aprendo la strada alla forte ripresa dell’economia italiana nella seconda metà del 2021. Gli investimenti sostenuti dall’Ue dovrebbero portare…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gaza, razzo anticarro palestinese centra veicolo israeliano

Un razzo anticarro sparato da Gaza ha centrato un veicolo israeliano che si trovava nei pressi della linea di demarcazione. Lo ha reso noto il…

12 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia