La sensazione di essere parte di qualcosa | T-Mag | il magazine di Tecnè

La sensazione di essere parte di qualcosa

di Carlo Buttaroni

Scrivo questo articolo, come spesso accade, con il mio iPad, poco prima di imbarcarmi sull’aereo. Di fronte a me una ragazza lavora con un computer Apple, di quelli leggeri e sottilissimi, appoggiato sulle gambe. Accanto un ragazzo tira fuori dallo zaino il suo Mac, lo accende e sulla scocca in alluminio si illumina la Mela morsicata.
Nessun segno di intesa, eppure si intuisce che ci sentiamo tutti e tre parte di qualcosa. Un qualcosa che non ha un nome, un luogo fisico di riferimento, un tempo in cui esprimersi, uno spazio in cui manifestarsi.
Ė soltanto una sensazione di esserci e partecipare, il senso di un’identità dentro una piccola ma significante porzione di futuro.
Cosa rappresenti Steve Jobs è difficile capirlo se non si è mai provata la sensazione di sentirsi parte di qualcosa che si rivolge a noi e – allo stesso tempo – parla di noi e di come siamo.
Apple non è un desiderio cieco e tecnologico ma un racconto di identità che si mescolano, di storie che si intrecciano, di vite che guardano al futuro. Sicure di viverlo adesso il futuro.
Steave Jobs è “the post man”, l’uomo del giorno dopo che guarda il futuro come un territorio da conquistare. Ma è anche l’uomo della posta, che consegna il suo messaggio alle generazioni che verranno: “Siate affamati, siate folli”, ci ha detto. E ancora: “Il tempo che avete è limitato. Quindi non sprecatelo vivendo una vita scritta da altri”.

Forse nessun altro simbolo tecnologico sarà mai forte come la mela di Apple. Una religione che non ha un sopporto teoretico o filosofico. Non è una fede, non ha dogmi. E infatti la comunità di Apple non si sente di andare contro l’ortodossia se critica e dissente, semmai contribuisce a un bene comune. Ognuno può partecipare a scrivere la buona novella offrendola agli altri, nel più grande raduno della creatività che è Apple Store. La Mela è uno stile di vita, Jobs il suo primo interprete e mancherà a tutti il suo genio visionario.
Cosa sia Apple è nelle parole attraverso cui è stato dato l’annuncio sul sito della Mela, la foto di Jobs e due date: 1955-2011.

 

1 Commento per “La sensazione di essere parte di qualcosa”

  1. Antonio

    complimenti.. bellissimo commento ad una genialità contemporanea

Scrivi una replica

News

Ue, la Commissione europea propone la sospensione del Patto di Stabilità anche nel 2021

«Sulla base delle indicazioni attuali, la clausola di salvaguardia generale», che da un anno ha sospeso il Patto di Stabilità e crescita, «rimarrebbe attiva nel…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spazio, nuova missione per Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti, la prima astronauta italiana dell’Esa, tornerà sulla Stazione spaziale internazionale (Iss) nella primavera del prossimo anno. Il programma prevede, tra le altre cose,…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Parlamento europeo, partito di Orban lascia Ppe

«Gli emendamenti delle regole del gruppo del Ppe sono chiaramente una mossa ostile contro Fidesz. Limitare i nostri eurodeputati nella loro capacità di rappresentare i…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Birmania, uccisi altri sei protestanti

Durante le proteste antigolpe, l’esercito militare birmano ha ucciso altri 6 manifestanti, portando così a 12 i totale delle vittime dall’inizio delle proteste.…

3 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia