Fini a ruota libera: “Ddl intercettazioni, legge per interesse di qualcuno” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fini a ruota libera: “Ddl intercettazioni, legge per interesse di qualcuno”

Gianfranco Fini è un fiume in piena. Il presidente della Camera è infatti intervenuto ad un incontro con gli imprenditori siciliani nella sede di Confindustria a Palermo e, con l’occasione, ha aperto il tour nazionale di Fli. Da Berlusconi a Bossi, Fini ne ha avute per tutti. A partire dal rapporto che lega il premier al ddl intercettazioni: “Non è la migliore legge per l’interesse nazionale, ma forse per l’interesse personale di qualcuno. Non se ne può più di videomessaggi, di annunci e promesse non mantenute. Il governo non governa e il premier è in tutt’altre faccende affaccendato. Un giorno serve il processo breve e un giorno il processo lungo a seconda di quello che conviene”.
“Se Berlusconi amasse l’Italia – ha poi aggiunto Fini – avvertirebbe l’esigenza di fare un passo indietro. Invito Berlusconi a fare un bagno di umiltà e realismo”. Secondo Fini “è finita l’era del berlusconismo e del bipolarismo” e così spiega i motivi che lo hanno spinto a prendere le distanza dal Pdl: “Ce ne siamo andati perché dal Pdl perché non ce la sentivamo di difendere l’indifendibile. Siamo stati messi alla porta perché ponevamo alcune questioni. Non ci convince e non ci convinceva la necessità di assecondare Bossi quando parlava di secessione o di rinunciare alla legalità come valore senza il quale non ci può essere democrazia e libertà”.
Infine uno sguardo al futuro. “La politica oggi usa lo specchietto retrovisore, si concentra sul presente ma non guarda al futuro. Non ci si chiede quale sarà lo scenario tra dieci anni. Non è difficile capire le sfide che abbiamo davanti, se non si affrontano ci travolgeranno. Occorre una strategia di ampio respiro”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Paolo Figliuolo nominato Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19

«Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha nominato il Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo nuovo Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19». Lo rende noto…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, ex presidente Sarkozy condannato a tre anni

L’ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, è stato condannato oggi a tre anni, di cui due con la condizionale, per lo scandalo delle intercettazioni. Tra le…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

È morto l’ex segretario generale della Uil, Pietro Larizza

Il segretario generale della Uil dal 1992 al 2000, Pietro Larizza, è morto all’età di 85 anni. Lo ha reso noto il sindacato attraverso una…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Birmania, due nuove accuse contro San Suu Kyi

Violazione delle legge sulla comunicazione e incitamento al disordine pubblico. Queste sono le due nuove accuse rivolte alla leader birmana deposta dal colpo di stato…

1 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia