Inchiesta escort, il guardasigilli invia ispettori a Napoli e a Bari | T-Mag | il magazine di Tecnè

Inchiesta escort, il guardasigilli invia ispettori a Napoli e a Bari

Il ministro della Giustizia, Francesco Nitto Palma, ha disposto, secondo quanto si apprende, un’ispezione alle procure di Bari e di Napoli nell’ambito delle inchieste sui casi riguardanti Tarantini, Lavitola e il premier Berlusconi.
La mossa di Palma è volta a verificare se, come denunciato al Csm dall’ex pm Giuseppe Scelsi, vi siano stati da parte del procuratore capo di Bari Antonio Laudati presunti ritardi nella chiusura dell’inchiesta.
In particolare sono tre i casi che il guardasigilli vuole accertare: il decreto con cui è stato sollevato dal segreto professionale l’avvocato Nicola Quaranta (tra i legali dell’imprenditore pugliese Gianpaolo Tarantini), la fuga di notizie su un’intercettazione tra Lavitola e Berlusconi pubblicata prima che venisse depositata dall’Espresso prima e la revoca della competenza ad indagare decisa dal tribunale di Napoli.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Biden proroga lo stato di emergenza negli Usa

«La pandemia di Covid-19 continua a rappresentare un rischio significativo per la salute pubblica e la sicurezza della nazione. È essenziale continuare a combattere e…

25 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, nel mondo 112,5 milioni di casi

Sono saliti a 112.553.181 i casi di coronavirus registrati in tutto il mondo, (+443.427 rispetto a ieri). I morti invece, hanno raggiunto quota 2.487.406 (+11.972…

25 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Francia: «Tampone molecolare anche per i transfrontalieri»

«La deroga dall’obbligo di presentare un tampone molecolare effettuato non più di 72 ore prima dell’ingresso sul territorio nazionale sarà limitata alle sole attività professionali.…

25 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Ucraina i casi sono aumentati del 40% nelle ultime 24 ore

Nelle ultime 24 ore i casi di coronavirus in Ucraina sono cresciuti del 40%, facendo registrare più di 8mila nuovi casi.…

25 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia