La Corte di giustizia Ue vieta la distruzione di embrioni umani | T-Mag | il magazine di Tecnè

La Corte di giustizia Ue vieta la distruzione di embrioni umani

Da oggi, ottenere e brevettare medicinali con cellule staminali che comportino la distruzione di embrioni umani non sarà più possibile nei paesi dell’Ue. A stabilirlo è una sentenza della Corte di giustizia europea. La sentenza nasce in merito al caso che vede imputato il trattamento brevettato dal ricercatore tedesco Oliver Brustle, che permette di combattere il morbo di Parkinson. Secondo quanto stabilito dalla Corte, deve essere riconosciuta la qualifica di embrione umano anche all’ovulo non fecondato, sia quando in esso sia stato impiantato il nucleo di una cellula umana matura, sia quando esso sia stato indotto a dividersi per partenogesi “dal momento che la fecondazione è tale da dare avvio al processo di sviluppo di un essere umano”.

 

Scrivi una replica

News

Vaccini, nel mondo somministrate 4,18 miliardi di dosi

Sono più di 4,18 miliardi le dosi di vaccino anti Covid-19 somministrate in tutto il mondo, con il nostro Paese al quarto posto per la…

2 Ago 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Strage di Bologna, Mattarella: «Colpo al cuore della Repubblica»

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del 41° anniversario della strage di Bologna, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Quarantuno anni fa la città…

2 Ago 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Covid-19, Oms: superati i 60 milioni di contagi in Europa

Secondo le ultime stime dell’Organizzazione mondiale della sanità, in Europa i contagi da Covid-19 hanno superato quota 60 milioni. «La fine della pandemia non è…

2 Ago 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coldiretti: da maltempo danni per decine di milioni di euro

Sale a decine di milioni di euro il conto dei danni nelle campagne in una pazza estate l’ultima perturbazione che ha investito a macchia di…

2 Ago 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia