La crisi economica e l’irresistibile fascino del somaro | T-Mag | il magazine di Tecnè

La crisi economica e l’irresistibile fascino del somaro

di Claudia Carmenati

Tra qualche anno, racconterò a mio figlio di corsa andando in ufficio, si si papà è uscito alle sei anche oggi!, che “ai miei tempi” tutto con un solo stipendio in casa… al mare? almeno un mese! Natale? in montagna! E se mi guarderà con aria perplessa e attonita, c’è qualcosa che non mi torna mamma, mi dovrò ricordare la faccenda degli asini… In stile prometeo e il fuoco, parole semplici per grandi quesiti, si trova in rete una storiella per spiegare questa crisi globale del primo decennio del nuovo millennio. In breve: in un villaggio di allevatori, gli abitanti sono convinti prima a vendere i propri asini ad un estraneo, ottimo affabulatore, e poi a ricomprarli a prezzi più elevati nella speranza di rivenderli ad un prezzo ancora superiore. Questa spirale del debito ha un finale drammatico, con gli abitanti strozzati dagli impegni, il comune costretto a tagliare i servizi per sostenere il sistema bancario al collasso per l’esposizione nei prestiti e l’impossibilità di poter contare sull’aiuto dei paesi limitrofi, perché anch’essi vittime degli incantatori di serpenti, che si rivelano essere i “Fratelli Mercato” e se ne stanno in panciolle alle Bermuda con i soldi dei contadini.
La metafora ha delle inquietanti similitudini con la realtà. Perché ci siamo bevuti questa versione che la matrice della bolla speculativa siano state le vendite allo scoperto, i mutui subprime, i derivati, che la miccia sia partita dalla spietata Wall Street ma…ma.. e se la causa scatenante del crollo della nostra economia fosse solo l’insana avidità umana? La collettiva creduloneria come già dimostrato in modo raffinato nel caso Madoff e in versione casereccia nell’italica fede nelle varie lotterie e affini al guadagno facile. Su scala planetaria ci siamo fidati di far crescere dai nostri risparmi l’albero degli zecchini d’oro.
L’economia reale sarà anche un’eredità dell’altro secolo, ma alla volatilità della borsa io preferisco gli asini.

 

1 Commento per “La crisi economica e l’irresistibile fascino del somaro”

  1. […] fonte: La crisi economica e l’irresistibile fascino del somaro Aggregato il   18 ottobre, 2011 nella categoria Finanziamenti, Guida alla Scelta, Prestiti […]

Scrivi una replica

News

Fabrizio Curcio è stato nominato capo della Protezione civile

Fabrizio Curcio è stato nominato nuovo capo della Protezione civile dal presidente del Consiglio, Mario Draghi. Curcio, 55 anni, succederà ad Angelo Borrelli, il cui…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus: in Germania il 4,5% della popolazione ha ricevuto una dose di vaccino

In Germania, il 4,5% della popolazione, pari a 5,7 milioni di persone, ha ricevuto una dose di vaccino contro l’infezione da coronavirus. Lo ha riferito…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Nel quarto trimestre, fatturato dei servizi in calo del 7,6% su base annua»

«Nel quarto trimestre 2020 si stima che l’indice destagionalizzato del fatturato dei servizi diminuisca del 2,2% rispetto al trimestre precedente; l’indice generale grezzo registra un…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 113 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 113.086.223. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

26 Feb 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia