Bankitalia: senza le donne perdiamo il 7% di Pil | T-Mag | il magazine di Tecnè

Bankitalia: senza le donne perdiamo il 7% di Pil

I dati di Bankitalia parlano chiaro. Nel nostro paese, il mancato contributo delle donne nel mondo del lavoro causa una perdita del Pil pari al 7%.
Inoltre secondo le stime dell’istituto centrale monetario, il tasso di occupazione femminile nel meridione italiano, dove lavorano solo tre donne su dieci, è il più basso d’Europa. Dati preoccupanti, che parlano anche di un tasso di occupazione della popolazione femminile tra i 15 e 64 anni, che si attesta al 46,1% contro il 67,7% degli uomini.

 

2 Commenti per “Bankitalia: senza le donne perdiamo il 7% di Pil”

  1. […] Anche perché, era stato spiegato premurosamente, non ci sono i soldi. Ma un Paese che, ad esempio, perde il 7% del Pil a causa dell’assenza di donne nel mondo del lavoro è un Paese ha un urgente […]

  2. […] vale il mancato contributo delle donne nel mondo del lavoro? Una perdita del Pil pari al 7%, risponde Bankitalia. E in 60 anni quante donne hanno occupato ruoli di governo? Solo 75, come è stato sottolineato […]

Leave a Reply to Un Paese smanioso di crescere, senza fretta | T-Mag | il magazine di Tecnè

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia