Al vertice Ue l’ultimatum di Merkel e Sarkozy a Berlusconi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Al vertice Ue l’ultimatum di Merkel e Sarkozy a Berlusconi

Quello che la Ue ha rivolto all’Italia è stato un vero e proprio ultimatum. Per la serie, adesso o mai più. In conferenza stampa, al termine del vertice Ue di domenica, i due maggiori leader europei, Nicolas Sarkozy e Angela Merkel hanno reso noto di avere detto a chiare lettere in cosa dovrà lavorare il premier Silvio Berlusconi nelle prossime ore. L’Italia, stando alle indicazioni dell’Ue, dovrà assumere impegni di riforme strutturali entro mercoledì.
“Io e la cancelliera Merkel abbiamo incontrato Berlusconi e Papandreou per ricordare loro le responsabilità che hanno e le decisioni che devono prendere”, ha rammentato Sarkozy. “Abbiamo avuto un conversazione con il capo del governo di questo grande Paese, l’Italia, con il nostro interlocutore, e ovviamente noi abbiamo fiducia in lui”, ha invece precisato la Merkel riferendosi proprio a Berlusconi.
Anche il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, ha ammesso che “all’Italia abbiamo ricordato che è importante fare tutto il necessario per mostrare senso di responsabilità, prendendo provvedimenti sia sul fronte del debito che su quello della crescita”. Provvedimenti che, è stato più volte chiarito, dovranno essere presi tempestivamente.

 

Scrivi una replica

News

Partito democratico, Nicola Zingaretti annuncia dimissioni da segretario

«Visto che il bersaglio sono io, per amore dell’Italia e del partito, non mi resta che fare l’ennesimo atto per sbloccare la situazione. Ora tutti…

4 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ema avvia sperimentazione Sputnik V

L’Ema ha avviato la valutazione del vaccino russo Sputnik V. Lo comunica la stessa Ema, specificando che a presentare domanda per l’UE è stata la…

4 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Tokyo pronto a prorogare per altre due settimane lo stato di emergenza

Tokyo è pronto a prorogare lo stato di emergenza per altre due settimane oltre la scadenza del 7 marzo.…

4 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Papa in Iraq: «Chiederò a Dio perdono e pace dopo anni di guerra»

«Vengo come pellegrino penitente per implorare dal Signore perdono e riconciliazione dopo anni di guerra e di terrorismo, per chiedere a Dio la consolazione dei…

4 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia