I provider hanno la meglio su Moncler. Niente sequestro preventivo | T-Mag | il magazine di Tecnè

I provider hanno la meglio su Moncler. Niente sequestro preventivo

Il giudice delle indagini preliminari, Lara Fortuna, ha deciso il dissequestro di 493 siti accusati di contraffazione e vendita illegale di prodotti targati Moncler. La casa di moda ne aveva chiesto (e ottenuto) in precedenza il sequestro.
Secondo il giudici le indagini devono proseguire perché ciò non significa che i siti in questione non siano esenti da reato. Molto più semplicemente risulterebbe esagerato il sequestro preventivo solo perché compariva il nome “Moncler” negli indirizzi web.

 

Scrivi una replica

News

Def, Bankitalia: “Plausibile ripresa significativa nel II semestre”

“È plausibile che nella seconda parte dell’anno si possa avviare una ripresa significativa, trainata dagli investimenti e, più gradualmente, dai consumi; le prospettive sono però…

20 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel III trimestre 2020 numero di abitazioni dei nuovi fabbricati in calo del 4% in un anno”

Nel terzo trimestre 2020, nel comparto residenziale, si stima una forte crescita congiunturale: +32,8% per il numero di abitazioni e +26,0% per la superficie utile.…

20 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 102 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 102 punti.…

20 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 64,08 dollari al barile e Brent a 67,90 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 64,08 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 67,90 dollari.…

20 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia