Governo. Come è andato il secondo giorno di consultazioni | T-Mag | il magazine di Tecnè

Governo. Come è andato il secondo giorno di consultazioni

Il secondo giorno di consultazioni è stato soprattutto caratterizzato dalle posizioni mattutine del Pd e del Pdl. Entrambe le forze politiche hanno offerto il proprio sostegno al governo tecnico venturo, non senza qualche polemica però.
Nel caso del Pd erano trapelate voci secondo cui, al contrario delle ore passate, c’era stata l’apertura a Giuliano Amato e Gianni Letta all’interno del nuovo esecutivo. Ma nel primo pomeriggio è invece giunta la secca smentita dell’ufficio stampa del Partito democratico.
Il Pdl, invece, si è rivolto positivamente al premier in pectore nonostante le divergenze a distanza con Futuro e Libertà. Le parole rilasciate da Italo Bocchino al Corriere della Sera sulla possibilità che alle prossime elezioni Mario Monti possa essere il candidato del Terzo Polo (alleato in questo caso con il Pd) hanno rischiato di provocare la chiusura del maggiore partito del centrodestra. La circostanza non si è tuttavia verificata, anche se i beninformati riferiscono di un Gianfranco Fini che avrebbe definito un errore quello commesso dal vicepresidente di Fli.
Nel pomeriggio, in ogni caso, il segretario del Pdl Angelino Alfano ha ribadito di avere suggerito a Monti di non privarsi di una personalità come quella di Gianni Letta. E sempre nel pomeriggio, non a caso sul tema in questione, si è tenuto un vertice alla Camera tra tra Gianni Letta, Gianfranco Fini, Angelino Alfano, Pier Ferdinando Casini, Fabrizio Cicchitto e Lorenzo Cesa.
Il giro di consultazioni di Monti a Palazzo Giustiniani si è quindi concluso con l’incontro con le parti sociali, il cui endorsement non era mai stato messo in discussione poiché fin troppo auspicato nei momenti più concitati della fine del governo Berlusconi.
Mario Monti scioglierà la riserva mercoledì mattina alle 11 e, da quanto si apprende, pare che anche la lista dei ministri sia ormai cosa fatta.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, von der Leyen: «Adattare immediatamente i vaccini alle nuove varianti»

«I contratti dell’Unione europea con i produttori affermano che i vaccini devono essere adattati immediatamente alle nuove varianti man mano che emergono». Così la presidente…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky: «Pronti a escalation con Mosca»

Rischio di golpe tra l’1 e il 2 dicembre. E sullo sfondo uno scenario di guerra con la Russia. Questa è la sintesi delle dichiarazioni…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue elimina l’obbligo di autorizzazione all’export per i vaccini

“Dal primo gennaio 2022 i produttori di vaccini non saranno piu’ obbligati a chiedere l’autorizzazione per esportare i loro prodotti al di fuori dell’Ue”. Lo ha reso noto…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Portogallo a gennaio una settimana di contenimento

Stretta in Portogallo per contenere l’avanzata del coronavirus. Infatti, il governo ha stabilito una settimana di contenimento, dal 2 al 9 gennaio, durante la quale…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia