Fini: “La violenza su donne è anche indice di profonda ignoranza” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fini: “La violenza su donne è anche indice di profonda ignoranza”

In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, il presidente della Camera, Gianfranco Fini, in un comunicato ha affermato: “La violenza sulle donne rappresenta una grave violazione dei diritti umani ed è un indice di profonda ignoranza, grettezza culturale e degradazione morale che offende ragioni di giustizia e di rispetto della persona poste a fondamento della società, indebolendone il tessuto etico e civile. La Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza sulle donne è l’occasione per ribadire con forza il dovere di tutti, Istituzioni e società civile, di non chiudere gli occhi di fronte ad un fenomeno gravissimo la cui portata è spesso sconosciuta o sottovalutata, difendendo con ogni mezzo la dignità delle donne che violenze e sopraffazioni rendono troppo spesso fragile e vulnerabile. E’ importante che soprattutto nei giovani sia ben radicata una forte coscienza civile che faccia sentire a ciascuna persona, uomini, donne o bimbi in ogni parte del mondo, irrinunciabile e insopprimibile il diritto di vivere in una società ove non vi sia mai più spazio per qualsiasi forma di persecuzione, di violenza e di sopraffazione”.

 

Scrivi una replica

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia