Il Tar annulla multa ad Angelucci per contributi a Libero e Riformista | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il Tar annulla multa ad Angelucci per contributi a Libero e Riformista

Il Tar del Lazio ha annullato la multa di 103.300 euro inflitta dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ad Antonio Angelucci, deputato del Pdl e imprenditore del settore delle cliniche private attraverso la finanziaria di famiglia Tosinvest, in relazione ai contributi che sarebbero stati ricevuti in modo indebito da Libero, il quotidiano di cui è editore, e dal Riformista. Il Tar del Lazio ha riconosciuto come illegittima la modalità con cui fu votata dall’Autorità la sanzione, senza la maggioranza dei suoi componenti, e in violazione del diritto di difesa, accogliendo così i ricorsi presentati da Angelucci, dalla Tosinvest, da Editoriale Libero e dalla Cooperativa Edizioni Riformiste.

 

Scrivi una replica

News

Recovery, Ue lancia piano di finanziamento da 806 miliardi

“La Commissione europea lancia il suo piano per finanziare il Next Generation Eu: entro il 2026, raccoglierà sui mercati 806 miliardi di euro, con un…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bce: «Campagna vaccinale è cruciale per la ripresa»

«Le misure di bilancio a sostegno dell’economia reale, nel 2020, hanno protetto le banche dal buona parte delle perdite sui loro prestiti e sarà cruciale…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ocse: “L’Italia deve migliorare l’efficienza della pubblica amministrazione”

“La priorità essenziale per favorire la ripresa dell’Italia è rappresentata dalla promozione dell’efficienza della pubblica amministrazione, principalmente nell’ottica di migliorare la gestione degli investimenti pubblici…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Somalia, presidente firma legge su proroga del suo mandato

Mohamed Abdullahi Mohamed, presidente della Somalia, ha firmato una legge che proroga per altri due anni il suo mandato, scaduto l’8 febbraio.…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia