La famiglia Gheddafi ha cercato rifugio in Messico | T-Mag | il magazine di Tecnè

La famiglia Gheddafi ha cercato rifugio in Messico

Lo scorso settembre, alcuni esponenti della famiglia Gheddafi, tra cui il figlio Saadi, hanno tentato di entrare con documenti falsi in Messico. A riferirlo è il segretario del governo di Città del Messico, Alejandro Poire, che oggi ha rivelato i retroscena di questo piano sventato dai servizi segreti messicani. Secondo questo progetto, i familiari dell’ex rais sarebbero giunti nel paese del centro america dopo un lungo viaggio, che prevedeva diverse tappe in paesi del Medio Oriente, in Kosovo, in Canada e negli Stati Uniti fino all’arrivo in Messico. Ma gli 007 messicani hanno bloccato tutto, arrestando i membri dell’organizzazione che aveva il compito di “preparare il viaggio e coordinare la logistica del trasferimento” dei cinque esponenti della famiglia Gheddafi.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, von der Leyen: «Obiettivo raggiunto: il 70% degli adulti ha ricevuto una dose di vaccino»

«L’Unione europea ha mantenuto la sua parola. Il nostro obiettivo era proteggere il 70% degli adulti nell’Ue con almeno una dose a luglio. Oggi abbiamo raggiunto…

27 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

L’FMI ha rivisto al rialzo le stime di crescita dell’Italia per il 2021 e il 2022

Nel 2021, il Prodotto interno lordo italiano crescerà del 4,9% su base annua, dopo il calo dell’8,9% registrato nel 2020. Lo prevede l’FMI, il Fondo…

27 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, esplosione in impianto chimico a Leverkusen

Questa mattina, in un impianto chimico di Leverkusen, in Nordreno Vestfalia, in Germania, si è verificata un’esplosione che ha causato almeno un morto tra i…

27 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Covid-19: Stati Uniti mantengono restrizioni ai viaggi

L’aumento dei contagi registrato nelle ultime settimane e le preoccupazioni legate all’andamento della variante Delta, che sta creando problemi in misura maggiore tra le persone…

27 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia