Firenze: un uomo uccide due venditori ambulanti senegalesi, poi si spara | T-Mag | il magazine di Tecnè

Firenze: un uomo uccide due venditori ambulanti senegalesi, poi si spara

Terrore a Firenze. Nel pomeriggio di oggi, tre venditori ambulanti sono rimasti uccisi nel corso di due sparatorie avvenute in piazza Dalmazia e in piazza San Lorenzo. Altre due persone, invece, sono rimaste ferite, una delle due versa in gravi condizioni all’ospedale di Careggi, anche se non è in pericolo di vita. Si chiama Gianluca Casseri e ha 50 anni, il folle che con la sua 357 Magnum ha seminato il panico nel capoluogo toscano. Casseri, dopo aver sparato, si era nascosto in un parcheggio sotterraneo e, una volta arrivata la polizia, si è sparato. L’uomo è morto dopo pochi minuti per le gravissime ferite riportate.

 

Scrivi una replica

News

Biden all’Onu: «Rimanere vigili sulla minaccia del terrorismo»

«Dobbiamo anche rimanere vigili sulla minaccia del terrore, che il terrorismo pone a tutte le nostre nazioni, che provenga da regioni lontane del mondo o…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pnnr, Draghi: «Determinati a prevenire qualsiasi tentativo di frodi e infiltrazioni criminale»

«L’arrivo dei fondi del Next generation Eu è una grande sfida per tutti i Paesi europei e in particolare per l’Italia». Lo ha scritto il…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Biden all’Onu: «Decennio decisivo per il nostro mondo»

«È un decennio decisivo per il nostro mondo». Così il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel suo primo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corte europea dei diritti umani: «Mosca responsabile della morte dell’ex spia Alexander Litvinenko»

La Russia è responsabile dell’assassinio dell’ex agente del Kgb, Alexander Litvinenko, ucciso tramite polonio a Londra nel 2006. Lo sostiene la Corte europea dei diritti…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia