Codacons, la Top Ten dei regali meno graditi dagli italiani | T-Mag | il magazine di Tecnè

Codacons, la Top Ten dei regali meno graditi dagli italiani

“Come ogni anno, il Codacons ha stilato una classifica dei regali meno graditi dagli italiani, utile per chi deve fare ancora acquisti. Abbiamo chiesto ai consumatori cosa non vorrebbero ricevere per il prossimo Natale”, è quanto riporta un comunicato stampa dell’associazione a difesa dei consumatori. “Al primo posto i soggetti natalizi, dalle candele profumate alle tovaglie, dalle presine agli strofinacci, dai sottobicchieri ai portatovaglioli, considerati decisamente inutili, considerato che si usano una volta all’anno e ne abbiamo già a bizzeffe. In seconda posizione profumi e dopobarba. Difficile, infatti, azzeccare la fragranza preferita da una persona. Al terzo posto i soprammobili, che si classificano però al primo posto per quanto riguarda le risposte dei maschi, mariti in particolare. Dovrebbero servire ad abbellire la casa, se piacessero. Ma raramente è così. Inoltre non si sa più dove metterli. Seguono, al quarto posto, foulard, guanti e sciarpe. I foulard ed i guanti non sono indossati così frequentemente, altrimenti potrebbero anche piacere. Di sciarpe, invece, ne abbiamo fin troppe. Seguono le cravatte, troppo personali per indovinare il gusto, i libri, che purtroppo ricicliamo senza nemmeno leggerli (peccato!), cinture e portafogli (abbiamo ancora quelli che ci regalavano da bambini … ma usiamo solo quello scelto da noi). All’ottavo posto le pantofole ed al nono i dvd. Chiudono la classifica i casalinghi vari, che hanno risposte molto variabili. Sono, infatti, molto graditi quelli utili, come gli utensili per la cucina ma non ne possiamo più di tazzine per il caffè e coppette varie che orami escono dagli armadi”. Codacons sottolinea che “quando si fanno gli acquisti all’ultimo momento, senza aver tempo di girare tra i negozi, si finisce spesso per comperare la solita cosa trita e ritrita, pur di assolvere il compitino. Può essere utile, allora, la top ten dei regali non graditi sopra riportata. Il consiglio dell’associazione di consumatori è quello di pensare più che spendere. Il regalo migliore è il pensiero giusto. Dimostrare che si è pensato al dono, azzeccando il gusto della persona, è molto più gradito che non mettere in mostra i soldi con il solito costoso profumo o l’ennesima cravatta in seta. Insomma regali utili e ragionati, pensati sui gusti dell’individuo, piuttosto che prodotti superflui ed impersonali. Di seguito un elenco di possibili regali low cost, utile in questo momento di crisi:
Un cesto alimentare fatto da noi, con torte, biscotti e dolci fatti in casa. In alternativa un cesto composto da noi, utilizzando magari l’ennesimo panettone che ci hanno regalato ed i cioccolatini che non ci piacciono.
Riciclate i vecchi regali.
Fate una carta regalo, un buono per acquistare in un negozio al momento opportuno quando abbasseranno i prezzi in occasione dei saldi. Oppure fate una sorpresina, ma rinviate l’acquisto importante.
Regalate l’usato. Il vintage è di moda, rovistate tra i capi della nonna
Fate la foto del regalo e scriveteci dietro una frase carina.
Una lettera d’amore. Dichiarate il vostro amore con una lettera. Tra un anno si ricorderanno molto più di quelle parole d’amore che dell’ennesimo profumo ormai finito. Bene anche una poesia, o, se sappiamo comporre, una canzone.
Lavori a maglia. Un maglione fatto a mano, ad esempio, è utile e resta sempre un bel ricordo.
Regalate un libro usato che vi è piaciuto molto, magari sottolineando i passaggi che per voi meritano maggiore attenzione.
Un calendario con le foto dei bei momenti passati insieme ad una persona cara.
Per chi possiede una buona vena creativa e capacità manuali, un dono autoprodotto, ad esempio con le tecniche del decoupage o della pittura”.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, la BCE ha lasciato invariati i tassi di interesse

La BCE, la Banca centrale europea, ha lasciato invariati i tassi di interesse. I tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di…

21 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ue: «I ritardi sulle consegne dei vaccini Pfizer-BioNTech assorbiti entro metà febbraio»

«Questa settimana ci sono stati ritardi sulla consegna delle dosi di vaccini» Pfizer-BioNTech «per tutti gli Stati membri, ma saranno assorbiti entro metà febbraio». Lo ha…

21 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gran Bretagna, 2mila evacuati a Manchester per la tempesta Christoph

A causa della tempesta Christoph, circa 2mila abitazioni sono state evacuate nell’area di Manchester. La tempesta ha causato allagamenti in varie parti del Paese.…

21 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Biden: «Le nostre sfide sono il vaccino, l’economia e il razzismo»

«La distribuzione e la somministrazione del vaccino contro il Covid sono la maggiore sfida logistica americana, insieme al salvataggio l’economia». Lo ha detto il presidente…

21 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia