Aduc: “Bestemmie in campo: basta con questa ipocrisia” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Aduc: “Bestemmie in campo: basta con questa ipocrisia”

In un comunicato stampa dell’Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori (Aduc), Alessandro Gallucci ha scritto: “È di oggi la notizia che Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, rischia una squalifica perché, pare, abbia bestemmiato durante la partita giocata ieri sera dai rossoneri contro il Cagliari. Non è il primo calciatore, che, pizzicato dalle telecamere ad imprecare, viene squalificato. Ci chiediamo fino a quando questa pantomima debba andare avanti. La squalifica per bestemmie è sbagliata, ipocrita e comunque inutile. Sbagliato perché la censurare la libertà d’espressione è sempre un atto illiberale. Noi non siamo avvezzi al turpiloquio ma ciò non toglie che il buon senso e l’educazione debbano essere patrimonio della singola persona e che la loro mancanza non possa trovare sanzione dall’alto. A maggior ragione in ambito religioso. Ipocrita perché se un giocatore dicesse “porco Zio” nessuno potrebbe dire nulla ma il senso sarebbe identico. A meno che non si voglia punire anche la bestemmie dissimulata. Inutile perché se lo scopo è evitare l’offesa della divinità, nessuno s’accorgerebbe di nulla se un giocatore bestemmiasse in turco. La realtà è che il bigottismo è cosa difficile da eliminare. Esprimiamo ad Ibrahimovic la nostra solidarietà per l’ingiusta sanzione che, probabilmente, gli verrà inflitta. La prossima volta dica ‘mannaggia l’Aduc’ che, può star sicuro, non ce la prenderemo”.

 

Scrivi una replica

News

Biden all’Onu: «Rimanere vigili sulla minaccia del terrorismo»

«Dobbiamo anche rimanere vigili sulla minaccia del terrore, che il terrorismo pone a tutte le nostre nazioni, che provenga da regioni lontane del mondo o…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pnnr, Draghi: «Determinati a prevenire qualsiasi tentativo di frodi e infiltrazioni criminale»

«L’arrivo dei fondi del Next generation Eu è una grande sfida per tutti i Paesi europei e in particolare per l’Italia». Lo ha scritto il…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Biden all’Onu: «Decennio decisivo per il nostro mondo»

«È un decennio decisivo per il nostro mondo». Così il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel suo primo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corte europea dei diritti umani: «Mosca responsabile della morte dell’ex spia Alexander Litvinenko»

La Russia è responsabile dell’assassinio dell’ex agente del Kgb, Alexander Litvinenko, ucciso tramite polonio a Londra nel 2006. Lo sostiene la Corte europea dei diritti…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia