Istat. Novembre, variazione nulla su indice retribuzioni contrattuali | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat. Novembre, variazione nulla su indice retribuzioni contrattuali

“Alla fine di novembre 2011 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica corrispondono al 68,6% degli occupati dipendenti e al 63,1% del monte retributivo osservato”. Riporta un comunicato stampa di Istat.
Il comunicato continua: “Nel mese di novembre l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie registra una variazione nulla rispetto al mese precedente e un incremento dell’1,5% rispetto a novembre 2010. Nella media del periodo gennaio-novembre 2011 l’indice è cresciuto dell’1,8% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. Con riferimento ai principali macrosettori, a novembre le retribuzioni orarie contrattuali registrano un incremento tendenziale dell’1,9% per i dipendenti del settore privato e una variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione. I settori che a novembre presentano gli incrementi maggiori rispetto allo stesso mese dell’anno precedente sono: gomma, plastica e lavorazioni minerali non metalliferi e attività dei vigili del fuoco (per entrambi +3,1%). Tutti i comparti della pubblica amministrazione, a eccezione dei vigili del fuoco, registrano, invece, variazioni nulle. Nel mese di novembre, tra i contratti monitorati dall’indagine è stato ratificato l’accordo per i dipendenti degli studi professionali. Alla fine di novembre la quota dei dipendenti in attesa di rinnovo è del 31,4% nel totale dell’economia e del 10,7% nel settore privato. L’attesa del rinnovo per i lavoratori con il contratto scaduto è, in media, di 23,9 mesi nel totale e di 26,6 mesi nell’insieme dei settori privati”.

 

Scrivi una replica

News

Secondo l’UPB il PIL salirà del 5,8% nel 2021

Secondo la Nota di agosto sulla congiuntura economica, pubblicata questa mattina dall’Ufficio Parlamentare di Bilancio, nel corso del 2021 il Prodotto Interno Lordo Italiano crescerà…

3 Ago 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Il Garante della Privacy ha inflitto una sanzione a Deliveroo per l’uso illecito dei dati personali dei rider

Il Garante della Privacy ha inflitto ha Deliveroo Italy una multa di 2,5 milioni di euro per aver trattato in modo illecito i dati personali di…

3 Ago 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tokyo 2020, l’Italia del basket e della pallavolo escono ai quarti

Non solo giornata di trionfi, ma anche di delusioni, oggi, martedì 3 agosto, a Tokyo 2020. Delusioni che riguardano il basket e la pallavolo. Nel…

3 Ago 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tokyo 2020: Tita-Banti, medaglia d’oro nella vela

Ancora grandi emozioni alle Olimpiadi di Tokyo. È arrivato infatti il quinto oro per la nostra delegazione, nella vela. Con il sesto posto nella medal…

3 Ago 2021 / 1 Commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia