Cina. Beidou, l’alternativa cinese al Navstar americano | T-Mag | il magazine di Tecnè

Cina. Beidou, l’alternativa cinese al Navstar americano

Dopo l’America con i satelliti di Navstar, l’Europa con quelli di Galileo e Russia con quelli di Glonass, nell’orbita della Terra ci saranno altri 35 satelliti, quelli cinesi di Beidou. La Repubblica Popolare ha infatti messo a punto un proprio sistema di navigazione e posizionamento (GPS). Il Beidou assicurerà per il prossimo anno la copertura di tutta l’Asia, per arrivare poi a coprire tutto il mondo entro il 2020. L’idea di avanzare tale progetto è nata dal fatto che sicuramente porterebbe ad una più rapida crescita economica, ma garantirebbe anche una copertura nel caso gli Stati Uniti decidessero di privare la Cina dell’accesso al sistema GPS

 

Scrivi una replica

News

Istat: “Sale la fiducia dei consumatori a luglio: 116,6. In crescita anche la fiducia delle imprese a 116,3”

“A luglio 2021 si stima un aumento sia dell’indice del clima di fiducia dei consumatori (da 115,1 a 116,6) sia dell’indice composito del clima di…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fmi: “Italia meglio della Germania: nel 2021 Pil +4,9%”

Il Fondo Monetario Internazionale, ha rialzato le stime di crescita dell’Italia per il 2021 e il 2022. Dopo la contrazione dell’8,9% nel 2020, il pil…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 107 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 107 punti.…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gran Bretagna pensa a rimozione quarantena per cittadini Ue e Usa vaccinati

Il governo britannico discuterà nella giornata di mercoledì 28 luglio se revocare la quarantena per gli stranieri vaccinati contro il Covid che arrivano dall’Ue e…

28 Lug 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia