Cdm, il comunicato di Palazzo Chigi. 3. Lavoro interinale | T-Mag | il magazine di Tecnè

Cdm, il comunicato di Palazzo Chigi. 3. Lavoro interinale

(segue)

3. LAVORO INTERINALE

Parità di trattamento, più facile accesso all’occupazione, equiparazione tra lavoratori interinali e lavoratori dipendenti dall’impresa in cui si presta il servizio.

Con l’approvazione del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari europei e del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, del decreto legislativo che dà attuazione alla direttiva comunitaria 2008/104/CE, le agenzie di somministrazione italiane cambiano volto.

Il provvedimento, declinato in otto articoli, serve a dotare il nostro mercato del lavoro di una serie di strumenti capaci di garantire trasparenza ed efficienza, favorendo l’inserimento e il reinserimento delle persone in cerca di occupazione, aumentando le tutele per i lavoratori. Il decreto, infatti, modificando le disposizioni del d.lgs. n. 276/2003 (“decreto Biagi”), aggiorna le norme in materia di lavoro interinale.

In particolare, viene ribadito il principio che per tutta la durata della missione i lavoratori dipendenti dell’agenzia hanno diritto a condizioni di base di lavoro e di occupazione che non possono essere complessivamente inferiori a quelle dei dipendenti di pari livello dell’impresa in cui si presta lavoro, a parità di mansioni svolte.

Viene regolamentato anche l’orario di lavoro, lo straordinario, le pause, i periodi di riposo, il lavoro notturno, le ferie e i giorni festivi, nonché la protezione per le donne in stato di gravidanza, la parità di trattamento fra uomo e donna ed altre misure volte ad evitare ogni forma di discriminazione. Si introduce una disposizione che punisce con sanzione penale chiunque esiga o comunque percepisca compensi da parte del lavoratore in cambio di un’assunzione presso un’impresa utilizzatrice. Per questa violazione è prevista anche la cancellazione dall’albo delle agenzie per il lavoro. Viene previsto, poi, che i lavoratori dipendenti dall’agenzia di lavoro siano informati dall’impresa presso la quale svolgono il servizio dei posti vacanti, affinché possano aspirare, al pari dei dipendenti della medesima impresa, a ricoprire posti di lavoro a tempo indeterminato.

Sono introdotte infine norme a tutela di alcune categorie di soggetti deboli o svantaggiati, individuate anche ai sensi del Regolamento comunitario n. 800/2008.

 

1 Commento per “Cdm, il comunicato di Palazzo Chigi. 3. Lavoro interinale”

Scrivi una replica

News

Salvini: «Complimenti alla Meloni, ora cinque anni di stabilità»

«Ora avremo cinque anni di stabilità, complimenti a Giorgia Meloni». Queste le parole del leader della Lega, Matteo Salvini all’indomani dell’elezioni politiche in Italia vinte…

26 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

La bolletta del gas diventerà anche mensile e non più bimestrale

La bolletta del gas potrà diventare mensile e non arrivare più solo con cadenza bimestrale. E’ quanto ha deciso l’Autorità per l’energia accogliendo una delle…

26 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Putin: «Sparatoria a scuola “atto terroristico disumano”»

Vladimir Putin ha definito un atto terroristico disumano, quello accaduto nella scuola russa di Izhevsk, dove 13 persone sono rimaste vittime di una sparatoria.…

26 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Russia, sparatoria in una scuola: almeno 13 le vittime

Sono almeno 13 le vittime della sparatoria in una scuola di Izhevskn nella Russia centrale. Al momento sarebbero almeno sette i bambini uccisi.…

26 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia