Lucio Dalla, il ricordo di amici e colleghi: “Un uomo di strepitosa umanità” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lucio Dalla, il ricordo di amici e colleghi: “Un uomo di strepitosa umanità”

Il cuore lo ha tradito a quattro giorni dal suo compleanno, quando Lucio Dalla avrebbe compiuto 69 anni. Il mondo della musica italiana piange uno dei suoi figli migliori, un “autore e voce forte e originale, che ha contribuito a rinnovare e a promuovere la canzone italiana nel mondo. E’ stato un artista amato da tanti italiani di diverse generazioni. E a me personalmente è caro il ricordo dei nostri incontri, e dell’ultimo, a Bologna, per una iniziativa di beneficenza, ritrovando in ogni occasione la schiettezza e delicatezza del suo tratto umano”. Così il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, celebra il cantautore.
Walter Veltroni affida ad un messaggio su Twitter il suo ricordo “Lucio. Anni di amicizia. E valanghe di ricordi. Non è giusto. No!”
Secondo il presidente del Senato, Renato Schifani, con la scomparsa di Lucio Dalla perdiamo un “autore straordinario” che “ha dedicato con passione tutta la sua vita alla musica, componendo brani indimenticabili che hanno lasciato un segno inconfondibile e profondo in tutti noi”.
Per alcuni è un autore straordinario, per altri come il segretario del Pd, Lucio Dalla era “un poeta e un grande innovatore che ha dato profondità alla musica leggera. Un uomo di strepitosa umanità, un bellissimo personaggio sono molto dispiaciuto”.
Per il presidente della Camera, Gianfranco Fini, “con Lucio Dalla scompare una parte importante della colonna sonora della nostra vita e un uomo di straordinaria sensibilità umana e sociale, un bolognese vero, un attento interprete dell’evoluzione del costume della sua città natale e di tutta la società italiana, e soprattutto un caro amico”.
Commosse sono anche le parole dei cantanti, dei colleghi di Lucio Dalla. “Sono straziato – dice Morandi – è una notizia che mi ha colpito a freddo, è stata come una coltellata, ancora non me ne rendo conto, mi sembra incredibile che stiamo qui a parlare di una persona che non c’è più”.
Per Laura Pausini, il cantautore bolognese “è stato il primo artista italiano che mi vide cantare in un ristorante di Bologna quando avevo 8 anni. Non posso dimenticare la sua carezza sui miei capelli e le sue belle parole di incoraggiamento”
Per Francesco De Gregori, cantautore romano che collaborò e lavorò al fianco di Lucio Dalla per molto tempo, “E’ un momento tristissimo – dice – non me la sento di parlare con nessuno”.

 

Scrivi una replica

News

Salute, Unicef: «Ogni giorno muoiono 301 bambini e adolescenti a causa dell’Aids»

Ogni giorno muoiono 301 bambini e adolescenti (0-19 anni) per cause legate all’Aids. Lo denuncia l’Unicef in occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids che ricorre…

1 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Il 64% degli italiani è molto preoccupato per la crisi energetica»

«Gli italiani sono sempre più destabilizzati e angosciati dall’aumento dei costi». Lo rivela l’indagine “Gli italiani e l’energia” realizzata da Ipsos per Legambiente, Nuova Ecologia…

1 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cremlino: «Senza legittimità tribunali su azioni Russia»

«I tentativi dell’Occidente di creare un tribunale per indagare sulle azioni della Russia in Ucraina non hanno legittimità»: lo ha detto il portavoce del Cremlino…

1 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Nel 2021 praticano attività fisico-sportiva 38,6 milioni di persone dai tre anni in su»

«Aumentano le persone di tre anni e più che praticano attività fisico-sportiva nel tempo libero, dal 59,1% del 2000 al 66,2% nel 2021, mentre si…

1 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia