Taxi, l’Authority apre inchiesta sui blocchi di gennaio | T-Mag | il magazine di Tecnè

Taxi, l’Authority apre inchiesta sui blocchi di gennaio

Dal 12 al 19 gennaio scorso, furono numerosi i blocchi dei taxi che causarono qualche disagio in molte città italiane. Le associazioni dei tassisti protestavano contro alcune norme contenute del decreto sulle liberalizzazioni. Già all’epoca dei fatti, l’Autorità di garanzia sugli scioperi aveva espresso qualche dubbio sulla legittimità delle modalità di protesta e, secondo quanto si apprende, in questi giorni l’Authority avrebbe deciso di aprire un procedimento di valutazione verso le principali associazioni di categoria dei taxi.

 

Scrivi una replica

News

Commercio, l’88% dei consumatori italiani preferisce acquisti multicanale

«L’88% dei consumatori italiani ha adottato un approccio multicanale nel 2021, utilizzando quindi online e offline e nell’alimentare, sono passati dal 6% al 21% gli…

29 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Onu: «Sono almeno 6.655 i civili che hanno perso la vita da inizio guerra»

Almeno 6.655 civili sono morti e altri 10.368 sono rimasti feriti in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa: lo ha reso noto l’Onu, come riporta il Kyiv…

29 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Casa Bianca: «Putin cerca di mettere in ginocchio gli ucraini colpendo le infrastrutture»

«E’ assolutamente spregevole quello che Putin sta facendo: sta cercando di mettere gli ucraini in ginocchio colpendo le infrastrutture civili che garantiscano alla gente quello…

29 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stoltenberg: «Nato resterà a fianco all’Ucraina finché necessario»

«La Nato continuerà a stare a fianco dell’Ucraina per tutto il tempo necessario. Non arretreremo». Lo detto il segretario generale Jens Stoltenberg, intervenendo ad un…

29 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia