Roaming, l’Unione europea riduce le tariffe. Da luglio previsti risparmi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Roaming, l’Unione europea riduce le tariffe. Da luglio previsti risparmi

Da luglio, le tariffe di roaming costeranno meno e questo grazie alla riforma approvata ieri da Parlamento, Commissione e presidenza Ue. L’obiettivo dell’Ue è quello di avvicinare il costo delle tariffe di roaming vicine al costo delle tariffe nazionali.
Queste le nuove tariffe (tutte Iva esclusa): dal primo luglio 2012 una chiamata effettuata dall’estero costerà 29 centesimi al minuto, ricevuta costerà 8 centesimi. Un anno dopo, a luglio 2013, il costo invece scenderà rispettivamente a 24 e 7 e a luglio 2014 scenderà a 19 e 5.
L’Unione europea non ha solo ritoccato il prezzo delle chiamate, ma anche gli sms, a partire da luglio 2012, costeranno meno (9 centesimi), a luglio 2013 8 centesimi e a luglio 2014 6 centesimi. Il traffico dati costerà 70 centesimi a megabyte a luglio 2012, 45 a luglio 2013, 20 a luglio 2014. Il consumatore, inoltre, potrà stipulare un contratto solo sul roaming con altri operatori quando si va all’estero, mantenendo però il proprio numero.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, finisce il lockdown a Melbourne. E’ stato il più lungo al mondo

Finisce il lockdown a Melbourne. E’ stato il più lungo al mondo dall’inizio della pandemia di coronavirus. Infatti, la città ha trascorso 262 giorni in…

21 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Visco: “La ripresa è dipendente dal sostegno pubblico”

“Il quadro di ripresa economica, che vede quest’anno una crescita superiore al previsto attorno al 6% e un debito/Pil in riduzione, è uno scenario che…

21 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giornata del Risparmio, Mattarella: “Il risparmio delle famiglie contribuirà alla ripartenza”

La giornata del Risparmio è caratterizzata, quest’anno da una ripresa dei ritmi produttivi e dei consumi delle famiglie, alle quali è associata una ripresa degli…

21 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio: Wti a 82,24 dollari al barile e Brent a 85,46 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 83,24 dollari al barile mentre il Brent a 85,46 dollari.…

21 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia