Norvegia, perizia sul killer di Utoya: “Breivik non soffre di schizofrenia” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Norvegia, perizia sul killer di Utoya: “Breivik non soffre di schizofrenia”

Anders Behring Breivik, l’autore degli attacchi in Norvegia del 22 luglio scorso che causarono la morte di ben 77 persone, non soffre di “schizofrenia paranoide” e “non era psicotico al momento degli attacchi” e, per questo motivo, è penalmente responsabile. Lo sostiene una seconda perizia psichiatrica condotta sul killer di Oslo. Questa seconda valutazione ha portato a risultati diversi rispetto alla precedente perizia, la quale, infatti, aveva ipotizzato che Breivik soffrisse di “schizofrenia paranoica”.

 

Scrivi una replica

News

Quirinale: il centrodestra propone Marcello Pera, Letizia Moratti e Carlo Nordio

L’ex presidente del Senato Marcello Pera, la vicepresidente della Regione Lombardia Letizia Moratti e l’ex giudice Carlo Nordio sono i tre candidati alla presidenza della…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti: scende ancora il gradimento per Biden

Il presidente americano Joe Biden scende ancora nei sondaggi. Secondo l’ultima rilevazione di Harvard/Harris Poll, infatti, il tasso di approvazione è al 39%, mentre il…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, Johnson pronto a collaborare su “partygate”

Il premier britannico Boris Johnson ritiene «interamente giusta» la decisione di Scotland Yard di aprire un’indagine preliminare sul caso ribattezzato “partygate” in riferimento ai ritrovi…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, UE a Mosca: «Sanzioni massicce in caso di aggressione»

«Se si imbarca in future violazioni della sovranità territoriale ucraina o in aggressioni reagiremo in maniera molto forte, ci saranno conseguenze politiche forti e saranno…

25 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia