Caso Orlandi, Padre Federico Lombardi: “Nessun ostacolo sull’apertura della tomba di De Pedis” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Caso Orlandi, Padre Federico Lombardi: “Nessun ostacolo sull’apertura della tomba di De Pedis”

Il portavoce della Santa Sede, Padre Federico Lombardi, ha confermato sabato la disponibilità del Vaticana a far aprire la bara di Enrico De Pedis, presunto boss della Banda della Magliana, sepolto nella Basilica Sant’Apollinare. La sua sepoltura, infatti, “ha continuato e continua a essere motivo di interrogativi e discussioni, anche a prescindere dal suo eventuale rapporto con la vicenda del sequestro Orlandi”.
“Da parte ecclesiastica – ha spiegato perciò Lombardi – non si frappone nessun ostacolo a che la tomba sia ispezionata e che la salma sia tumulata altrove, perché si ristabilisca la giusta serenità, rispondente alla natura di un ambiente sacro”.

 

Scrivi una replica

News

Quirinale: fumata nera alla terza votazione

Fumata nera alla terza votazione per l’elezione del prossimo presidente della Repubblica. Le schede bianche sono state 412. Il capo dello Stato uscente Sergio Mattarella…

26 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, occupazione intensive sale al 18% in Italia

Sale al 18%, in Italia, la percentuale di terapie intensiva occupate da pazienti Covid e, a livello giornaliero, il tasso cresce in 6 regioni: Abruzzo (21%),  alabria(17%), Campania(13%),…

26 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Russia 74mila nuovi contagi

Per il sesto giorno consecutivo la Russia registra un record di contagi da coronavirus: infatti nelle ultime 24 ore 74mila casi.…

26 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, amministrazione Biden ritira l’obbligo vaccinale nelle imprese

L’amministrazione Biden ritira formalmente l’obbligo di vaccino anti covid o di test regolari per le imprese con più di 100 impiegati. L’annuncio è apparso sul…

26 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia