Spagna. Le gaffe del Re Juan Carlos, stavolta chiede scusa per la caccia agli elefanti | T-Mag | il magazine di Tecnè

Spagna. Le gaffe del Re Juan Carlos, stavolta chiede scusa per la caccia agli elefanti

E alla fine ha dovuto ammettere i propri errori e a chiedere scusa alla nazione. Re Juan Carlos ha così recitato il mea culpa alla Spagna dopo le polemiche causate dal suo hobby per la caccia agli elefanti in Africa. Il caso è montato dopo che una frattura all’anca (procurata proprio da un suo viaggio nella savana africana) lo ha costretto ad un ricovero di quattro giorni.
Il Re è inoltre presidente del Wwf spagnolo e ciò, già di per sé, rappresenta una contraddizione in termini. Ma gli spagnoli non hanno neppure gradito le “vacanze” che il sovrano si concede in un momento particolarmente duro per il Paese.

 

Scrivi una replica

News

Medvedev: «Russia ha il diritto di utilizzare armi nucleari se necessario»

«La Russia ha il diritto di utilizzare armi nucleari, se necessario, in base alla dottrina nucleare». Ad affermarlo, citato dalla Tass, è stato il vicepresidente…

27 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spazio, la sonda Dart ha colpito l’asteroide Dimorphos

La sonda DART, Double Asteroid Redirection Test, della NASA, l’Agenzia spaziale statunitense, ha colpito nella notte Dimorphos, un piccolo asteroide distante 11 milioni di chilometri…

27 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Italiani insoddisfatti della medicina territoriale»

Italiani poco soddisfatti della medicina territoriale. Lo rivela l’indagine della Fondazione Onda, “Esperienza e percezione degli italiani sulla medicina territoriale”, condotta in collaborazione con l’Istituto…

27 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Cala l’export ad agosto, ma su base annua +22%»

«Ad agosto 2022 si stima, per l’interscambio commerciale con i paesi extra Ue27, una diminuzione congiunturale per entrambi i flussi, più ampia per le esportazioni…

27 Set 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia