Lavoro, Camusso: “Su articolo 18 partita ancora aperta” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro, Camusso: “Su articolo 18 partita ancora aperta”

“Non aver fatto interventi equi e interventi in favore della crescita sta determinando una situazione sociale insopportabile nel nostro Paese”, così ha esordito Susanna Camusso nel comizio a termine dello sciopero di quattro ore indetto per questa mattina da Cgil Roma e Cgil Lazio.
“Questo governo – ha aggiunto – ha fatto alcune cose importanti a partire dall’aver messo nei binari giusti la lotta all’evasione, anche se si può fare di più e penso che ci sia bisogno anche di una legge sulla corruzione; perchè altrimenti non si interrompe il circuito ed il sommerso continua a non emergere. Tuttavia credo che sul piano della crescita, la vera esigenza del Paese, sta facendo l’opposto di quello che servirebbe”.
Sull’articolo 18 ha detto che “la partita è tuttora aperta, sia dal punto di vista della linearità del testo ma soprattutto per le richieste che il sistema imprese continua ad avanzare”.
“Grazie alla mobilitazione – ha aggiutno – che abbiamo fatto si è riconquistato il reintegro, c’è stato un risultato figlio delle lotte dei lavoratori e della nostra mobilitazione, ma la partita è tuttora aperta. Continuiamo una mobilitazione che andrà avanti per tutto il percorso della discussione in Parlamento del disegno di legge sulla riforma perchè la nostra opinione è che siano stati mancati gli obiettivi che lo stesso governo aveva inizialmente dichiarato, che erano quelli della riduzione della precarietà e della universalità degli ammortizzatori sociali”.
“Di per sè la riforma non creerà neanche un posto di lavoro. Allo stesso tempo c’è bisogno di intervenire nei confronti della precarietà, che non ha portato condizioni migliori nel nostro Paese,ma le ha peggiorate”, ha concluso.

 

Scrivi una replica

News

Ucraina, Von der Leyen: «Se Mosca attacca, pronte sanzioni»

«Noi speriamo che l’attacco all’Ucraina non ci sia, ma se ci sarà noi siamo pronti. Non accettiamo il ritorno alle sfere d’influenza in Europa e…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cremlino: non escluso nuovo colloquio Putin-Biden

Nonostante il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, abbia in un primo momento criticato le parole di Biden di ieri perché «possono facilitare la destabilizzazione della…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, obbligo vaccinale spinge le prime dosi tra gli over 50

Tra il 12 e il 18 gennaio, sono state somministrate 128.966 prime dosi di vaccino nella fascia d’età over 50, pari al 28,1% in più…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giornalismo: è morto Sergio Lepri, ex direttore dell’Ansa

È morto Sergio Lepri, giornalista e direttore dell’agenzia di stampa Ansa dal 1962 al 1990. Aveva 102 anni. Era nato a Firenze nel 1919 e…

20 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia