“Anche voi foste stranieri”: l’Italia si confronta sul tema migrazione | T-Mag | il magazine di Tecnè

“Anche voi foste stranieri”: l’Italia si confronta sul tema migrazione

di Alessandra Fantini

Si è tenuta mercoledì presso la Provincia di Roma, l’incontro di presentazione del libro Anche voi foste stranieri di Don Antonio Sciortino, Direttore di Famiglia Cristiana, impegnato da tempo sul tema delle migrazioni.
Questa pubblicazione nasce dalla raccolta di diversi interventi fatti dal settimanale, che sul tema stranieri ha dedicato molto spazio – riferisce Sciortino – soprattutto in un periodo in cui nei confronti degli stranieri presenti in Italia venivano presi dei provvedimenti che non facilitavano l’accoglienza, ma erano ispirati al principio dell’esclusione.
Un dibattito dedicato all’importanza dell’uso delle parole nei media, ai moniti verso una politica tesa a progettare l’accoglienza di una presenza straniera in Italia sempre più stabile, con vari richiami soprattutto alle seconde e terze generazioni, nonché alla cittadinanza per ius soli, ovvero per territorio di nascita e non per sangue.
A sorpresa l’apertura presso la sede di via 4 novembre è stata affidata ad un ospite d’onore, ovvero Andrea Riccardi, ministro per la Cooperazione Internazionale e l’integrazione. Il suo saluto voleva essere un ringraziamento soprattutto al lavoro di Don Sciortino che si è speso per raccontare una Italia basata sulle famiglie e sulla società.
Un libro che vuole essere un richiamo sia a livello politico che mediatico e sociale sull’accoglienza messa ancor più in secondo piano a seguito dell’ampliarsi della crisi. Riccardi ha approfittato per sottolineare che sicuramente una delle grandi crisi italiane, è proprio quella delle relazioni, perché l’assenza di reti di solidarietà causano isolamento e solitudine che impoveriscono ancora di più il nostro Paese.
Riccardi ricorda che gli stranieri sono anche loro donne e uomini e che anche noi siamo stati migranti; accenna all’importanza delle badanti e del riconoscimento della cittadinanza per diritto di suolo, riconoscendo il percorso che si sta facendo in tal senso, attraverso le parole di Napolitano nel mondo politico, e attraverso gli interventi del Cardinal Bagnasco in ambito ecclesiale.
A moderare l’incontro il vaticanista del TG1, Aldo Maria Valli, che ha introdotto la presentazione tenendo conto del titolo del volume: “Anche voi foste stranieri”. Una citazione biblica ma che sicuramente ricorda soprattutto alla società di oggi che anche nelle sacre scritture si parla di una terra, un luogo di cui noi siamo usufruttuari perchè abbiamo il monito di lasciare ciò che abbiamo trovato nel miglior modo possibile ai nostri posteri. Rammenta Valli che la condizione di “forestieri” su questa terra vale per tutti ed è un messaggio estremamente concreto.
Valli richiama un aneddoto riportato nel libro, ovvero la citazione tratta da uno striscione di lavoratori italiani in Svizzera: “Cercavate braccia sono arrivate persone”. La dicotomia straniero-lavoratore straniero-persona è tanto forte da spingere Sciortino a parlare di due “Italie”, una che ha agito guardando alla presenza migrante come un bene da contrattualizzare per i nostri interessi economici, con un pizzico di xenofobia e intolleranza e un’altra che secondo il direttore di Famiglia Cristiana è maggioritaria, più solidale e attenta al lato umano degli stranieri in Italia, che si formano nelle nostre scuole, crescono nei nostri quartieri e parlano i nostri dialetti.
Fra i relatori presenti c’era anche Laura Boldrini, portavoce dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, tornata da poco dal campo profughi di Dadaab, nel nord Est del Kenya. Boldirini ha sottolineato la presenza delle due “Italie” e di come purtroppo soprattutto i media hanno enfatizzato questa divisione. La Boldrini ricorda che le migrazioni sono un fenomeno soprattutto sud-sud, ovvero molti emigrano ma verso paesi vicini, così come è per il campo di Dadaab che ospita 500.000 persone in arrivo soprattutto dalla Somalia.
Laura Boldrini ha ripreso le parole di Riccardi, parlando di crisi e aumento della solitudine, sottolineando la fragilità delle donne straniere. Riprende un passaggio del volume dedicato al fenomeno tutto italiano delle badanti, considerando il fattore come una anomalia italiana dovuta a profonde carenze nel welfare, in cui le donne straniere rinunciano alla loro famiglia per aiutare altre donne a crescere nel proprio lavoro.
Fra i promotori della presentazione Nicola Zingaretti, presidente della Provincia di Roma, che è intervenuto durante l’incontro sottolineando l’importanza di mantenere un valore umano nella società italiana, e del ruolo che la politica deve ricoprire rispetto a questo argomento. Ribadisce che le politiche dei flussi migratori e dell’accoglienza non possono rientrare in iniziative sull’ordine pubblico, sul contenimento, sulla sicurezza, ma piuttosto devono essere inserite all’interno di manovre dedicate allo sviluppo.
Le battute finali sono affidate all’autore che ha continuato ad incalzare Riccardi per una nuova legge sulla cittadinanza e si sofferma fra i vari argomenti anche sulla libertà religiosa, affermando che le religioni devono poter essere condivise pienamente. Inoltre, rispetto alla presenza dell’Islam in Italia, ha ripreso il pensiero per cui “Il pericolo non viene dall’esterno ma dall’interno”.
Infine Sciortino ha ricordato che ci sono tante storie di inclusione che non vengono raccontate: far emergere queste storie vere di integrazione, che sono tante nel nostro paese, è un modo per far prevalere l’Italia tesa all’accoglienza e alla solidarietà.

 

Scrivi una replica

News

Ue, rinnovato regime di sanzioni contro Isis e al-Qaeda

Il Consiglio dell’UE ha rinnovato oggi il regime di sanzioni contro l’Isis e al-Qaeda (che consistono tra le altre cose in un congelamento dei beni…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Nell’Ue, tra marzo e giugno, 168mila decessi in più rispetto alla media»

Tra marzo e giugno 2020, nei 26 Paesi dell’Unione europea che hanno reso disponibili i dati, sono stati registrati 168mila decessi in più rispetto al…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Spadafora: «Su palestre, piscine e centri sportivi prevalsa scelta di buon senso»

«Palestre, piscine e centri sportivi restano aperti!». Ill ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora, ha commentato così le misure contenute nell’ultimo…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, nel mondo i contagi hanno superato i 40 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 40.076.184 A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

19 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia