Abi: “Irresponsabile il taglio del rating di Moody’s alle banche italiane” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Abi: “Irresponsabile il taglio del rating di Moody’s alle banche italiane”

A seguito del taglio del rating effettuato dall’agenzia Moody’s ai danni di 26 banche italiane, Abi ha diffuso un comunicato stampa in cui scrive: “Irresponsabile, incomprensibile, ingiustificabile: così l’Associazione Bancaria Italiana giudica la decisione di Moody’s di tagliare il rating di 26 banche italiane. Ancora una volta le agenzie di rating si confermano come un elemento di destabilizzazione dei mercati con giudizi parziali e contradditori.
Per abbassare il rating questa volta si tirano addirittura in ballo le misure di austerità varate dal Governo Monti (”riducono la domanda economica di breve termine”) che una volta le stesse agenzie invocavano allorchè disegnavano l’outlook negativo delle imprese bancarie.
Per ABI la decisione di Moody’s è un’aggressione all’Italia, alle sue imprese, alle sue famiglie, ai suoi cittadini.
Nel condividere le critiche sollevate ieri dal Presidente della Consob, Giuseppe Vegas, ABI reitera la richiesta alle Autorità europee e alla Banca Centrale affinché tali giudizi non siano passivamente recepiti nella regolamentazione, nelle procedure e nei modelli di valutazione e venga finalmente varata una severa disciplina di controllo nei confronti di questi soggetti.
ABI ha messo questo argomento all’ordine del giorno della riunione di domani del Comitato esecutivo a Milano al fine di valutare collegialmente tutte le azioni da adottare, in ogni sede, per tutelare i legittimi interessi dell’economia italiana, così gravemente lesi dalle decisioni delle agenzie di rating”.

 

1 Commento per “Abi: “Irresponsabile il taglio del rating di Moody’s alle banche italiane””

  1. antonimo

    Finalmente le forze sane dell’Italia comprendono che nessuno può considerarsi al riparo dalla “aggressione” dei mercati, neanche le banche. Speriamo che il prossimo presidente di Confindustria cambi politica a 360° rispetto a quella, nefasta anche per le imprese italiane, adottata dalla Marcegaglia. Quanto alla “politica”, al governo dei tecnici, a Napolitano, a Monti, unico in Europa che ancora si ostina a spingere per un rigore tanto cieco quanto sospetto, nel migliore dei casi dimostrano di essere totalmente inadeguati a guidare il paese. Le forze sociali e politiche che, da qui al 2013, avranno la lungimiranza, il coraggio e l’onestà di farsi interpreti degli interessi veri della nazione, riscuoteranno un consenso plebiscitario.

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 159 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 159.031.885. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, gli anticorpi “durano” fino a otto mesi dal contagio

Gli anticorpi, che neutralizzano il virus Sars-CoV-2, persistono nei pazienti fino ad almeno otto mesi dopo la diagnosi di Covid-19, indipendentemente dalla gravità della malattia,…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Covid-19, Aifa: «Il 91% delle reazioni avverse al vaccino sono lievi»

Su oltre 1,8 milioni di dosi di vaccino contro il coronavirus – Moderna, Pfizer, AstraZeneca e Johnson&Johnson – somministrate in Italia dal 27 dicembre al…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dombrovskis: “Primi finanziamenti Recovery prima dell’estate”

“Se tutto va secondo i piani, il primo pagamento del Recovery fund arriverà agli Stati membri durante l’estate e presumibilmente a luglio. Riguarderà il 13% di prefinanziamento e si…

10 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia