Mercato dell’auto, Fiat: vendite in calo dell’11,3% ad aprile | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mercato dell’auto, Fiat: vendite in calo dell’11,3% ad aprile

In un comunicato stampa di Fiat Group si legge: “Nell’Europa dei 27 più le nazioni aderenti all’EFTA il Gruppo Fiat immatricola in aprile 75.500 vetture ottenendo una quota del 7,1 per cento, in sensibile miglioramento rispetto al 5,4 per cento registrato a marzo 2012. Dopo il prolungato fermo italiano dei servizi di trasporto delle autovetture a mezzo bisarche di marzo, la situazione consegne sta tornando alla normalità.
Nei primi quattro mesi dell’anno le immatricolazioni del Gruppo Fiat sono oltre 293 mila e la quota è del 6,5 per cento.
Oltre al mercato nazionale, dove il Gruppo Fiat incrementa in aprile la quota di 2,1 punti percentuali attestandosi al 31,4 per cento, buoni risultati provengono anche da Regno Unito (dove i volumi di vendita crescono del 4,8 per cento a la quota è al 3,4 per cento, 0,1 punti percentuali in più rispetto ad aprile 2011) e dalla Spagna, dove la quota passa al 3,7 per cento dal 3,3 di un anno fa.
In aprile il marchio Fiat immatricola in Europa 54.500 vetture per una quota del 5,2 per cento, in crescita di 1,3 punti percentuali nel confronto con marzo 2012. Nei primi quattro mesi dell’anno le registrazioni del brand sono quasi 209 mila e la quota è del 4,7 per cento.
Fiat aumenta la quota nel mese in Italia (21,8 per cento, +1,4 punti percentuali), nel Regno Unito (2,6 per cento, +0,4 punti percentuali e volumi in crescita del 22,5 per cento) e in Spagna (2,6 per cento, +0,6 punti percentuali).
Nonostante il calo del mercato penalizzi soprattutto il segmento delle city car, dove Fiat è particolarmente forte, Panda e 500 si confermano ancora una volta le vetture più vendute del segmento A. Oltre 17 mila le Panda immatricolate in aprile per una quota del 17,8 per cento del segmento. Alle sue spalle la 500, con 12.500 vendite e il 12,8 per cento di quota. Bene anche Punto e Freemont, tra le top ten dei loro segmenti così come Qubo e Doblò lo sono tra i multispazio.
Sono oltre 9.300 le Lancia/Chrysler immatricolate in aprile, l’8,1 per cento in più rispetto ad aprile 2012. La quota è dello 0,9 per cento, +0,1 punti percentuali rispetto all’anno scorso e +0,3 rispetto a marzo 2012. Nel primo quadrimestre dell’anno Lancia/Chrysler registra 36.600 auto (l’1 per cento in più nel confronto con l’anno scorso) e la quota è dello 0,8 per cento.
Il marchio ottiene risultati di rilievo in tutte le principali nazioni europee. Oltre all’Italia – dove raggiunge una quota del 5,8 per cento, in crescita rispetto all’anno scorso di 0,9 punti percentuali – Lancia/Chrysler in Germania aumenta i volumi dell’82,6 per cento, in Francia del 120,5 per cento, nel Regno Unito (dove lo scorso anno il brand era presente solo con Chrysler) addirittura del 1.105,6 per cento e raggiunge lo 0,2 per cento di quota. Bene anche in Spagna, dove migliora la quota di 0,1 punti percentuali e si attesta allo 0,3 per cento.
Alfa Romeo immatricola ad aprile 8.700 vetture per una quota dello 0,8 per cento, in leggera crescita rispetto allo 0,7 per cento di marzo 2012. Nel progressivo annuo sono 36 mila le Alfa Romeo vendute per una quota dello 0,8 per cento. In Italia, dove il brand ottiene una quota del 3,4 per cento, la Giulietta è stata ad aprile la vettura più venduta tra le berline compatte, con oltre il 20 per cento di quota.
Prosegue la forte crescita di Jeep in Europa: ad aprile il marchio immatricola 2.300 vetture, il 31,9 per cento in più rispetto all’anno scorso e ottiene una quota dello 0,2 per cento. Nel progressivo annuo le Jeep registrate sono 9.800, il 51,7 per cento in più nel confronto con il primo quadrimestre del 2011 e la quota è allo 0,2 per cento. Risultati molto positivi in quasi tutti i mercati. Citando solo i principali: oltre all’exploit di vendite ottenuto in Germania (dove il brand aumenta le vendite del 165,2 per cento), Jeep cresce dell’84,5 per cento in Francia e del 7,6 per cento in Spagna.
Ammiraglia e modello di punta della Jeep è il Grand Cherokee, che continua la sua crescita costante sostanzialmente in tutti i mercati europei: ad aprile le sue immatricolazioni sono aumentate del 482,4 per cento rispetto allo stesso mese di un anno fa.
Ferrari e Maserati – marchi di lusso del Gruppo Fiat – immatricolano complessivamente 434 vetture in aprile e 1.716 nel progressivo annuo”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 41,3 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 41.341.755. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ambiente, nel 2019 l’inquinamento atmosferico ha ucciso 6,7 milioni di persone

Nel 2019, l’inquinamento atmosferico ha causato la morte di 6,7 milioni di persone in tutto il mondo, rendendolo la quarta causa di morte dietro l’ipertensione,…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conti pubblici, nel secondo trimestre il debito pubblico italiano ha raggiunto il 149,4% del Pil

Nel secondo trimestre del 2020, il debito pubblico italiano ha raggiunto il 149,4% del Prodotto interno lordo – è il secondo più alto nell’Ue, dopo…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, il Premio Sakharov è stato assegnato all’opposizione bielorussa

Il Parlamento europeo ha assegnato all’opposizione bielorussa il Premio Sakharov, che viene conferito a individui e gruppi che difendono i diritti umani e le libertà…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia