Oggi si celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Oggi si celebra la Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia

Si celebra oggi la Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia, un’iniziativa promossa dall’Unione Europea nel 2007. L’obiettivo è quello di promuovere e coordinare eventi internazionali di sensibilizzazione e prevenzione, per contrastare appunto il fenomeno dell’omofobia e della transfobia. La data scelta non è casuale, poiché ricorda il giorno esatto in cui, nel 1990, l’omosessualità venne rimossa dalla lista delle malattie mentali nella classificazione dell’Organizzazione mondiale della sanità.
L’IDAHO (acronimo appunto di International Day Against Homophobia and Transphobia) quest’anno è dedicata al tema del bullismo, ed in tutto il mondo ci saranno manifestazioni a sostegno dei diritti gay.
Il parlamento europeo ha inoltre approvato un testo favorevole alla commemorazione, richiedendo che tutti gli Stati membri propongano leggi “che superino le discriminazioni subite da coppie dello stesso sesso e chiede alla Commissione di presentare proposte per garantire che il principio del riconoscimento reciproco sia applicato anche in questo settore al fine di garantire la liberta’ di circolazione per tutte le persone nell’Unione europea senza discriminazioni”.
Catherine Ashton, alto rappresentante agli affari esteri dell’Ue, ha inoltre dichiarato: “quando si parla dei diritti di lesbiche, gay, bisessuali e transgender non si tratta di introdurre nuovi diritti per una cerchia di persone, ma si tratta di rispettare gli stessi diritti umani per ogni persona in tutto il pianeta, senza discriminazioni”.
Ad oggi in Europa le nozze gay sono concesse legalmente nei Paesi Bassi, Belgio, Spagna, Svezia e Portogallo. Inoltre, diverse forme di unioni civili tra persone dello stesso sesso sono possibili in Danimarca, Francia, Germania, Lussemburgo, Regno Unito, Repubblica ceca, Slovenia, Ungheria, Austria e Irlanda.
Non è perciò sorprendente che le sentenze più dure per crimini di carattere omofobo si siano registrate appunto nei Paesi Bassi, Spagna, Belgio, Francia, Svezia, Danimarca, Regno Unito, Romania e Portogallo.

 

Scrivi una replica

News

Speranza: «Dal 16 maggio stop quarantena Paesi Eu e voli Covid tested anche per aeroporti di Venezia e Napoli»

«Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza che prevede l’ingresso dai Paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen, oltre che da Gran Bretagna e…

14 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Giappone: stato d’emergenza in altre tre prefetture

Altre tre prefetture del Giappone si preparano a dichiarare lo stato di emergenza anti-Covid per far fronte ad aumento dei casi di coronavirus locali.  Hokkaido,…

14 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gaza, 119 le vittime da inizio scontri

Da inizio scontri, il ministero della sanità di Gaza, hanno registrato 119 vittime, tra i quali 31 bambini e 19 donne.…

14 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Afghanistan, Stati Uniti completano ritiro dei soldati da base Kandahar

Gli Stati Uniti hanno completato il ritiro delle truppe dall’aeroporto di Kandahar, nel sud dell’Afghanistan, la seconda più grande base militare nel Paese per le…

14 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia