La repressione in Siria: prosegue la strage di bambini. Ma il regime nega ogni responsabilità | T-Mag | il magazine di Tecnè

La repressione in Siria: prosegue la strage di bambini. Ma il regime nega ogni responsabilità

Il capo degli osservatori in Siria, Robert Mood, ha riferito che nei giorni scorsi nella città di Hula, nella provincia di Homs, i morti sono stati 92 e di questi 32 bambini. La denuncia era partita dall’Osservatorio siriano a Londra e ha trovato presto conferma oltre che dall’Onu anche da un video su YouTube.
Intanto i comitati locali di coordinamento dell’opposizione hanno affermato che i morti nella repressione in Siria sono stati 1.486 nei tre mesi in cui Kofi Annan ha assunto l’incarico di inviato speciale per l’Onu e la Lega Araba, e ha aggiunto di avere raccolto le identità di tutte le vittime. Tra i morti, sottolineano i Comitati, vi sono 90 donne e 123 minorenni e bambini, di cui 95 maschi e 28 femmine.
Il regime, tuttavia, ha fatto sapere che rifiuta “totalmente ogni responsabilità governativa per questo massacro terroristico che ha colpito gli abitanti”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Gentiloni: «Nel quarto trimestre, ci sarà un significativo rallentamento dell’economia»

Le misure restrittive introdotte per contenere la diffusione del coronavirus «sono sfortunatamente necessarie ancora una volta per appiattire la curva» dei contagi anche se probabilmente…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ecdc: in Belgio più alto tasso di contagi

Secondo quanto calcolato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), è il Belgio il paese ad avere ora il più…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spagna, sciopero di 24 ore dei medici

La situazione legata alla gestione della pandemia in Spagna non registra ancora miglioramenti e i medici spagnoli hanno indetto uno sciopero di 24 ore per…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, confermata dal Senato la nomina di Barrett alla Corte Suprema

Il Senato ha confermato la nomina della giudice Amy Coney Barrett alla Corte Suprema (Barrett ha giurato nella notte). Un via libera che ora porta…

27 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia