Scorie radioattive di Fukushima presenti nei tonni pescati in California | T-Mag | il magazine di Tecnè

Scorie radioattive di Fukushima presenti nei tonni pescati in California

Uno studio scientifico ha rilevato scorie radioattive all’interno di alcuni esemplari di tonni rossi dell’oceano Pacifico pescati sulla costa californiana. Le scorie sarebbero la conseguenza del disastro nucleare avvenuto a Fukushima lo scorso anno.
I pesci avrebbero ingerito le sostanze inquinanti durante la loro permanenza in acque giapponesi, prima di migrare dall’altro lato dell’oceano.
Gli scienziati insistono che i pesci in questione sono assolutamente commestibili e che non ci saranno ripercussioni sulla salute umana.
Tuttavia, il caso dimostra come le specie animali migratorie possano trasportare inquinamento anche a migliaia di chilometri di distanza.
Lo studio ha preso in esame una serie di tonni pescati nelle acque di San Diego nell’agosto 2011, a distanza di pochi mesi dall’incidente al reattore di Fukushima. La percentuale di cesio rilevata è stata di dieci volte superiore alla norma. Non sono state invece riscontrate anomalie nella razza di tonni a pinna gialla.

 

Scrivi una replica

News

Ue, Gentiloni: «La crisi non è alle nostre spalle»

«La crisi non è alle nostre spalle». Lo ha detto il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, intervenendo in occasione del Foro di dialogo Italia-Spagna. «La velocità…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, De Luca: «Da venerdì in Campania coprifuoco alle 23»

«Ci prepariamo a chiedere in giornata il coprifuoco. Il blocco di tutte attività e della mobilità da questo fine settimana in poi». Lo ha reso…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa 2020, nuove regole per l’ultimo dibattito Trump-Biden

Nel corso del dibattito televisivo tra i due candidati alla presidenza degli Stati Uniti, Donald Trump e Joe Biden, in programma giovedì – l’ultimo prima…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Conte: «Le prime dosi di vaccino potrebbero essere disponibili a inizio dicembre»

Le prime dosi del vaccino contro il coronavirus potrebbero essere «disponibili all’inizio di dicembre» 2020. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia