Influenza A, i morti sarebbero 15 volte di più rispetto ai dati dell’Oms | T-Mag | il magazine di Tecnè

Influenza A, i morti sarebbero 15 volte di più rispetto ai dati dell’Oms

I decessi avvenuti a causa dell’influenza A, o H1N1, sono stati molti di più rispetto a quanto si riteneva fino ad ora. A sostenerlo è il Cdc di Atlanta. Infatti, secondo questi nuovi calcoli pubblicati dalla rivista Lancet, il conteggio effettuato del 2009, anno in cui scoppio la pandemia, è sottostimato e il numero di morti reali è superiore almeno di 15 volte a quello stimato solo qualche anno fa.
Secondo il nuovo calcolo i morti da H1N1 sono stati tra 151.700 e 575.400, molti più quindi di quelli ufficiali (18.500). I decessi si concentrati per il 59% in Sud Asia e Africa.

 

1 Commento per “Influenza A, i morti sarebbero 15 volte di più rispetto ai dati dell’Oms”

  1. […] causato più morti di quanto era stato ipotizzatoCapannoriNews.infoANSA.it -Reggionline -T-magtutte le notizie (17) » Nessun […]

Leave a Reply to Influenza A: numero morti 15 volte superiore a stime – Il Sole 24 Ore | Sindacato UNSIAU

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia