Cuba, allarme colera nel Sud-Est del paese. Oltre mille i casi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Cuba, allarme colera nel Sud-Est del paese. Oltre mille i casi

Una vera e propria epidemia di colera ha investito Cuba negli ultimi giorni. Alcuni dissidenti cubani hanno denunciato che sarebbe stata colpita in particolare la provincia orientale di Granma, provocando 29 vittime ed oltre un migliaio di persone ammalate. Il governo ha invece fornito dati meno allarmanti, secondo i quali i morti sarebbero tre ed i casi accertati solamente una sessantina.
Il pericoloso virus gastrointestinale è dunque tornato sull’isola dopo più di un secolo dall’ultimo caso accertato. Il ministero della salute pubblica imputa il fatto all’inquinamento del sistema idrico, dovuto al mix di piogge e alte temperature dei giorni scorsi. Alcuni medici al contrario ipotizzano che il contagio sia dovuto al ritorno di centinaia di medici ed infermieri cubani dall’isola di Haiti, in cui hanno operato da volontari per combattere i focolai di colera che sin dal devastante sisma del 2010 ha causato migliaia di vittime.
Il colera è una malattia contagiosa che si manifesta dopo un’incubazione che va da uno a cinque giorni. Le epidemie più recenti risalgono rispettivamente al 2009 nello Zimbabwe ed al 2011 appunto ad Haiti. I sintomi sono diarrea abbondante, vomito e dolori addominali. Le scariche diarroiche possono portare a notevole perdita di sali e liquidi fino al collasso. La malattia si prende mangiando frutta, verdura cruda, cozze, vongole e altri frutti di mare che sono stati contaminati nonchè bevendo acqua contaminata.

 

1 Commento per “Cuba, allarme colera nel Sud-Est del paese. Oltre mille i casi”

  1. massimiliano

    E’ anche oltre mille idioti ossia quelli che come gli amici italia Cuba dficono che è tutto falso a danno di tantissimi stranieri che vanno tutelati.

    Già prima i turisti soffrivano e soffrono di problemi intestinali come dissenteria, e problemi intestinali dovuto all’alimentazione cubana. Figuriamoci adesso con questa epidemia significa che bisognerà correre in ospedale al primo scarico o problema intestinale. Con questa malattia non si scherza perchè questo virus agisce in poco tempo e ti ammazza se non presa in tempo.

    Aprite gli occhi soprattutto gli amici di cuba che con la loro associazione sono più falsi dei profani. Hanno compiuter, cellulari, proprietà, conti in banca. Ma sono amici solo quando vogliono scoparsi una cubana e magari prendere il sole in un hotel tutto incluso. Vorrei vederli in Italia a fare questa vita da cubani.
    Non nascondete la verità altrimenti siete solo degli italiani idioti ed io ne conosco tanti che vanno a Cuba e non ammettono i gravi problemi dell’isola. E’ chiaro perchè loro vanno per scoparsi magari qualche ragazzina oppure a fare la bella vita in qualche resort facendo finta di non vedere i reali problemi delle famiglie che non hanno il minimo indispensabile per vivere e la libertà per esprimersi.
    Il colera è una malattia seria ed io essendo appena tornato da CUBA il Ministero della sanità stà distribuendo informazioni su come fare per non contaggiarsi. Mentre questi pochi italiani che sono li vogliono fare i comunisti a CUBA ma non sanno che differenza c’è tra i comunisti cubani e quelli italiani. Ma alla fine sono più italiani fuor di testa e senza cultura.
    Magari vanno a Cuba e poi quando tornano votano Berlusconi ed hanno bei capitali e grandi proprieta in Italia.

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Di Maio: «Il 16 maggio credo sia una data auspicabile per superare il coprifuoco»

«Credo sia una data auspicabile per superare il coprifuoco». Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, riferendosi al 16 maggio, nel corso di un…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cultura, Vibo Valentia è la “Capitale italiana del Libro 2021”

Vibo Valentia è la “Capitale italiana del Libro 2021”. Lo ha annunciato il presidente della Giuria, Romano Montroni, comunicandolo al ministro della Cultura, Dario Franceschini,…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Vaccini, Erdogan: «Scienza è bene comune dell’umanità»

«La scienza è un bene comune dell’umanità, non devono esserci gelosie. Quando sarà pronto, la Turchia condividerà con tutti il suo vaccino contro il Covid-19».…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre 414mila nuovi casi in 24 ore in India

Sono stati 414 mila i nuovi casi di coronavirus registrati in India, dove purtroppo ci sono state anche 3.914 decessi.…

7 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia