Crisi economica, Moody’s declassa il rating dell’Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Moody’s declassa il rating dell’Italia

Moody’s, agenzia di rating americana, ha declassato di ben due scalini il rating dei titoli di stato italiani, portandolo da A3 a Baa2, appena due punti sopra il livello “junk” (cioè dei titoli “spazzatura”). Si tratta della seconda bocciatura in cinque mesi per l’Italia, dopo il taglio del rating dello scorso febbraio che aveva coinvolto anche la Spagna e la Grecia.
La notizia è stata accolta come una doccia fredda per il governo italiano ed ha inoltre sorpreso i mercati, dopo che l’asta di ieri dei Bot a un anno aveva registrato risultati positivi ed oggi ci sarà l’asta dei titoli a medio termine, in particolare dei Btp. L’agenzia americana non esclude un ulteriore declassamento, spiegando che a questo punto è probabile che l’Italia vedrà crescere ancora i costi di finanziamento del proprio debito. Tra i fattori determinanti ci sono anche “segnali di erosione” sul fronte degli investimenti esteri, oltre al rischio contagio da Grecia e Spagna (con gli elevati rischi di un’uscita di Atene dall’euro ed il sistema bancario spagnolo sempre piu’ in difficoltà).
In aggiunta Moody’s sottolinea anche altri fattori: dal “deterioramento delle prospettive economiche nel breve termine” nonostante le misure e le riforme decise dal governo Monti, al “clima politico che, con l’avvicinarsi del voto della prossima primavera, è fonte di un aumento dei rischi”. Questo spiegherebbe anche l’outlook negativo ed il motivo per cui l’Italia resta sotto la stretta osservazione dell’agenzia di rating. Inoltre, l’azione del governo sarebbe frenata a causa del peggioramento dell’economia e della recessione, che “aumenta il peso dell’austerity e delle riforme sulla popolazione italiana”.
A Mario Monti, correntemente arrivato negli Stati Uniti per presenziare alla Allen Conference di Sun Valley (dove è riunito il gotha della finanza e del mondo dei media americano), è stato tuttavia riconosciuto di aver messo in campo “un programma di riforme che ha davvero le potenzialità per migliorare notevolmente la crescita e le prospettive di bilancio”. Per invertire la tendenza, il premier italiano dovrà continuare l’opera di convincimento ad investire in Italia.

 

1 Commento per “Crisi economica, Moody’s declassa il rating dell’Italia”

  1. giovanni

    un miglioramento potrà avvenire se si avrà il coraggio di rendere fruttuose le sofferenze bancarie di 102 miliardi di euri,attraverso la cessione dei crediti insoluti dalle banche allo stato,anche a fronte di una ricapitalizzazione con pubblico denaro-lo stato con la GdF… provvederà al meglio-inoltre si dovrebbe avere il coraggio di di costituire un ufficio di viglanza del sistema bancario, con affiancate guardia di finanza,reparto specialistico ad hoc,ed ispettori banca d’italia,con obbligo di trasmissione congiunta dei rapporti ispettivi al governtore ed al PM-non è davvero normale un importo di 102mila euro di soffernze bancarie che insieme ai 120 miliardi di evasione e i 60 miliardi di corruzione rappresentano …il biglietto da visita dell’Italia purtroppo

Scrivi una replica

News

Coronavirus, in Ucraina 10.554 nuovi casi e 561 vittime

Sono 10.554 i nuovi casi da coronavirus in Ucraina, dove si registrano anche 561 vittime.…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, primo caso di Omicron anche in Giappone

La variante Omicron è arrivata anche un Giappone, dove un uomo di 30 anni è risultato positivo al Covid-19 dopo esser rientrato dalla Namibia.…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, G7: “Omicron altamente trasmissibile e richiede un’azione urgente”

“La variante Omicron è ‘altamente trasmissibile’ e richiede un’azione urgente”. E’ quanto hanno affermato i ministri della Salute del G7. Ad oggi sono 33 i casi…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel III trimestre Pil aumenta del 2,6%”

“Nel terzo trimestre del 2021 il prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2015, corretto per gli effetti di calendario…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia