Corea del Nord, il capo di Stato maggiore destituito per motivi di salute? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Corea del Nord, il capo di Stato maggiore destituito per motivi di salute?

Ri Yong-ho, capo di stato maggiore dell’esercito della Corea del Nord ed uno degli uomini più potenti ed influenti del regime, è stato destituito per motivi di salute. Oltre a ricoprire un ruolo di spicco nelle forze armate, Ri Yong-ho era anche impegnato nella vita politica del paese, essendo stato nominato vice-presidente della commissione militare centrale (organismo del partito del lavoro che si occupa di gestione ed organizzazione politica e di coordinare l’esercito popolare coreano).
La sorprendente decisione, poiché non è solito per la Corea del Nord divulgare né giustificare le proprie scelte politiche, è stata comunicata da un funzionario del governo durante un incontro del partito dei lavoratori. Non è stato ancora nominato un successore.
Ri Yong-ho era stato nominato capo di stato maggiore tre anni fa, durante il regime di Kim Jong-il, padre di Kim Jong-un morto nel dicembre scorso. Il militare era ritenuto il braccio destro del leader, ed ha accompagnato il successore nei primi mesi a capo del paese. La destituzione pare sia stata operata da Kim Jong-un per diventare ancora più indipendente e tagliare i ponti col passato.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Mattarella: «Per sconfiggere il virus serviranno ancora prudenza, ma anche determinazione»

«Per sconfiggere il virus serviranno ancora prudenza e responsabilità nei comportamenti, ma servirà anche determinazione, iniziativa e anche coraggio d’innovazione e qualità». Così il capo…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’Unione europea ha avviato una seconda azione legale contro AstraZeneca

La Commissione europea ha avviato una seconda azione legale contro AstraZeneca. «Chiediamo ad AstraZeneca la consegna entro giugno delle 90 milioni dosi che sarebbero dovute…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 159 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 159.031.885. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, gli anticorpi “durano” fino a otto mesi dal contagio

Gli anticorpi, che neutralizzano il virus Sars-CoV-2, persistono nei pazienti fino ad almeno otto mesi dopo la diagnosi di Covid-19, indipendentemente dalla gravità della malattia,…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia