Crisi economica, Confindustria: “Lo spread causa perdite pari allo 0,9% del Pil” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Confindustria: “Lo spread causa perdite pari allo 0,9% del Pil”

Secondo quanto calcolato dal Centro Studi di Confindustria “il maggior spread Btp-Bund di 300 punti rispetto a quello giustificato dai fondamentali, causa perdite pari allo 0,9% del Pil e a 144mila posti di lavoro e maggiori oneri per interessi pari a 12,4 mld per il bilancio pubblico, 12,1 mld sui conti delle famiglie e 23,7 su quelli delle imprese”.
“Ad oggi sullo spread tra Btp e Bund grava l’incertezza sulla prosecuzione delle politiche di riforma e risanamento intraprese dal Governo Monti dopo la fine della legislatura, nella primavera del 2013.
Non c’è infatti partito politico da cui non si levino, pur essendo ancora lontane le elezioni, prese di distanza o addirittura dichiarazioni di intenti di profonde modifiche delle misure che il Parlamento ha da poco approvato, proprio in funzione del posizionamento elettoralistico. Per non parlare dell’indeterminatezza, stando alla legge elettorale attuale, ai sondaggi e agli schieramenti immaginabili, di quale maggioranza potra’ emergere da quelle elezioni”, è quanto riferito dagli analisti del CsC.

 

1 Commento per “Crisi economica, Confindustria: “Lo spread causa perdite pari allo 0,9% del Pil””

  1. […] perdita 0,9% e 144mila posti in meno -2-Borsa ItalianaL’Unità -Affari Sul Web -T-magtutte le notizie (15) » Nessun […]

Scrivi una replica

News

Coronavirus, von der Leyen: «Adattare immediatamente i vaccini alle nuove varianti»

«I contratti dell’Unione europea con i produttori affermano che i vaccini devono essere adattati immediatamente alle nuove varianti man mano che emergono». Così la presidente…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky: «Pronti a escalation con Mosca»

Rischio di golpe tra l’1 e il 2 dicembre. E sullo sfondo uno scenario di guerra con la Russia. Questa è la sintesi delle dichiarazioni…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue elimina l’obbligo di autorizzazione all’export per i vaccini

“Dal primo gennaio 2022 i produttori di vaccini non saranno piu’ obbligati a chiedere l’autorizzazione per esportare i loro prodotti al di fuori dell’Ue”. Lo ha reso noto…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Portogallo a gennaio una settimana di contenimento

Stretta in Portogallo per contenere l’avanzata del coronavirus. Infatti, il governo ha stabilito una settimana di contenimento, dal 2 al 9 gennaio, durante la quale…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia