Lavoro. La chimera del posto fisso | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro. La chimera del posto fisso

In attesa di comprendere quale potrà essere il reale impatto nel mercato del lavoro della riforma voluta dal ministro Fornero, ciò che emerge allo stato è che il posto fisso è da considerarsi sempre più una chimera. Nel periodo luglio-settembre, infatti, le assunzioni stabili previste sono appena il 19,8% su un totale di quasi 159 mila. In altri termini saranno 42 i contratti atipici ogni 100 contratti di assunzione diretti (erano 25,8 nel secondo trimestre dell’anno) e 25 contratti di lavoro non dipendente ogni 100 contratti di lavoro dipendente (diretti o interinali), vale a dire quasi il doppio rispetto ai 13 del trimestre precedente. A rilevarlo è l’indagine Excelsior di Unioncamere e del ministero del Lavoro.
Tuttavia un terzo dei nuovi assunti nel trimestre analizzato saranno giovani, stando alle previsioni di Unioncamere. “Per il terzo trimestre – si legge nello studio – le imprese assegnano ai giovani fino a 29 anni, tra il personale da assumere, una quota del 32,7% del totale, un punto percentuale in più rispetto al trimestre scorso. Questo incremento, in termini relativi, delle opportunità per i giovani si avrà però solo nel settore dei servizi, dove nel corso del trimestre il ricambio, sia pure parziale, della popolazione lavorativa, si accompagnerà anche a un maggiore ringiovanimento dei lavoratori in ingresso, la cui quota di giovani potrà infatti accrescersi di quasi tre punti, dal 32 al 34,7%”.
Sarà nel settore dell’industria che la quota dei giovani presenterà una leggera contrazione (dal 29,8 al 26,8%), mentre aumenterà nel campo delle professioni soprattutto per quanto riguarda docenti, insegnanti e ricercatori, operai dell’industria alimentare e tecnici del marketing. Altre professioni “interessanti”, sempre da un punto di vista delle prospettive, sono quelle degli operai metalmeccanici, del personale di segreteria e dei commessi della grande distribuzione. Mantengono la buona fetta di possibilità posti come cuochi, camerieri e commessi di negozi e di esercizi all’ingrosso, mentre calano le professioni legate ai servizi di sicurezza, addetti alla logistica a ai servizi di pulizia e tecnici amministrativi e finanziari.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Figliuolo: «A giugno via libera a tutte le età e hub in aziende»

«Giugno deve essere il mese della svolta per dare la spallata definitiva e lasciarci indietro il periodo peggiore». Così il commissario straordinario all’emergenza Covid-19, Francesco…

13 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Fondazione Gimbe: «All’appello mancano 50 milioni di dosi di vaccino»

L’Italia deve ricevere ancora circa 50 milioni di dosi, pari a circa due terzi di quelle previste dal Piano vaccinale per il primo trimestre. Così…

13 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Venezuela, Maduro: «Pronto a incontrare Guaidó»

Il presidente venezuelano, Nicolás Maduro, ha dichiarato di essere «pronto» a dialogare con il leader dell’opposizione Juan Guaidó, con la mediazione dell’Unione europea, della Norvegia…

13 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Medio Oriente: nella notte 130 razzi lanciati da Gaza, Israele replica colpendo oltre 600 obiettivi di Hamas

Nella notte sono stati 130 i razzi lanciati verso Israele. Di questi molti sono stati intercettati dal sistema di difesa Iron Dome, ha riferito il…

13 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia