Crisi economica, Monti: “Forse all’Italia servirà scudo anti-spread” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Monti: “Forse all’Italia servirà scudo anti-spread”

Il premier Mario Monti, al termine del colloquio con il presidente del Consiglio finlandese, in riferimento a quanto detto dal presidente della Bundesbank, ha detto: “Mi auguro che tutti i componenti nel sistema europeo e delle banche centrali abbiano lo stesso rispetto per l’indipendenza della Bce che hanno i governi”
“Ciò che abbiamo in mente – ha aggiunto – è una sorta di intervento da parte dell’Efsf, dell’Esm e della Bce in varie combinazioni, in modo che i Paesi virtuosi possano eventualmente avere la possibilità di ricevere una boccata d’ossigeno.
Credo che dare la licenza bancaria all’Esm aiuterebbe e credo che questo, a tempo debito, succederà. Per l’Italia aiuti potrebbero essere necessari, forse in relazione alla lentezza con la quale i mercati comprendono gli sforzi compiuti e i risultati raggiunti”.
“Se ci fosse – ha continuato – una migliore governance per la stabilità del mercato del debito, allora l’Italia sarà aiutata de facto”.
Nell’intervista pubblica dal giornale finlandese, Helsingin Sanomat, si legge anche che secondo Monti “l’Italia in questo momento, non sembra aver bisogno di aiuti particolari, certo non per il salvataggio di tutta la sua economia. Gli aiuti potrebbero essere necessari in relazione alla lentezza con la quale i mercati comprendono gli sforzi compiuti e i risultati raggiunti”.
Secondo fonti del governo il premier stava spiegando le ragioni della proposta di uno ‘scudo’ anti-spread attraverso i fondi salva-Stati avanzata dall’Italia nel Vertice Ue di fine giugno.
“L’uso dell’Efsf e dell’Esm è giustificato quando si ritiene che un Paese che sta rispettando gli impegni presi e intende proseguire a farlo ha bisogno di una ‘boccata d’ossigeno’ sul fronte dello spread”.

 

Scrivi una replica

News

Mercato auto, a marzo 2021 vendite in aumento del 62,7% rispetto a marzo 2020

Stando ai dati dell’Acea, l’associazione dei costruttori europei, a marzo in Unione Europea, Paesi Efta e Regno Unito sono state vendute 1.387.924 auto, il 62,7%…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Messico oltre 210mila vittime

I morti da coronavirus in Messico hanno superato quota 210mila da inizio pandemia. I casi di contagio invece sono oltre 2,29 milioni.…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Israele, da domenica non sarà più obbligatoria la mascherina all’aperto

Da domenica 18 aprile in Israele non sarà più obbligatorio portare la mascherina all’aperto. Rimane invece in vigore l’obbligo di indossarla al chiuso.…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Vaccini, Aifa: “Da dicembre a marzo oltre 46mila sospette reazioni, il 2,7% di esse non gravi”

Tra il 27 dicembre 2020 e il 26 marzo 2021 sono pervenute 46.237 segnalazioni di sospette reazioni avverse su un totale di 9.068.349 dosi di…

15 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia